Rapinarono 35mila euro alla sala slot Macao di Mirandola: presi

Altre Notizie

Teatro Duse. Filmusic, concerto in maschera dell’Orchestra Senzaspine il 6 e 7 febbraio

di Redazione Bologna Attesissimo dal pubblico e dagli stessi musicisti, il 6 e 7 febbraio alle ore 21 torna al Teatro Duse di Bologna, Filmusic, concerto in maschera dell’Orchestra Senzaspine, che quest’anno sarà proposto nella versione ‘The best of’ per festeggiare la sua decima edizione e l’incredibile sequenza di stagioni tutte sold out. Il concerto sarà […]

La Polizia di Stato chiude un bar cittadino su ordine del Questore

di Redazione Bologna Nell’ambito dei numerosi servizi di controllo straordinario del territorio in zona Bolognina, il 31 gennaio 2023 il personale del Reparto Prevenzione Crimine durante un’attività finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, all’interno del “Bar Cornelia”, rinveniva in un contenitore di rifiuti un involucro contente 31,39 gr. di hashish e, nei pressi […]

“Senza Rete”, il docufilm contro il cyberbullismo su Rai Due il 4 febbraio

di Redazione Bologna “È un incubo e non so come uscirne, vorrei solo sparire per sempre”, con queste parole inizia “Senza Rete”, un docufilm che racconta il cyberbullismo provando a svelarne la natura: un mostro da guardare in faccia per poterlo riconoscere e affrontare. L’idea di questo documentario nasce dall’intervento del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, […]

Condividi

di Redazione #Mirandola twitter@modenanewsgaia #Cronaca

 

Armati e mascherati erano nella sala slot “Macao” di Mirandola e avevano rapinato la considerevole somma di 35mila euro che gli addetti stavano conteggiando proprio in quei minuti. I fatti risalgono all’8 marzo scorso ed ora i Carabinieri della Compagnia di Carpi, dopo aver concluso un’articolatissima attività di indagine coordinata dalla Procura di Modena (Dr. Marco Niccolini), hanno dato esecuzione, nella mattinata del 22 gennaio 2020, ad una misura cautelare con cui il GIP del Tribunale modenese (Dr. Andrea Scarpa) ha disposto la custodia in carcere nei confronti dell’addetto alla sicurezza il quale, la notte della rapina, d’accordo con gli altri due, ne aveva agevolato l’ingresso, dapprima preavvertendoli e successivamente consentendogli di scappare indisturbati.

Gli autori materiali del fatto, anch’essi indagati, sono invece due nomadi pregiudicati indagati e raggiunti da informazione di garanzia.

 

(22 gennaio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: