32.5 C
Comune di Sassuolo
31.5 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità

CRONACA

Pubblicità

FIORANO MODENESE

EMILIA-ROMAGNA

HomeModenaAlla scoperta del Grande Patrimonio Unesco di Modena

Alla scoperta del Grande Patrimonio Unesco di Modena

Pubblicità
Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

Modena come non l’avete mai vista. Tre giorni di spettacoli, performance, installazioni sonore, visite guidate e laboratori si terranno il 6, 7 e 8 ottobre per scoprire le meraviglie del Sito Unesco della città emiliana, dichiarate Patrimonio mondiale dell’umanità nel 1997.

Progettata dal Coordinamento Sito Unesco del Museo Civico, in collaborazione con il Servizio Promozione della città e Turismo del Comune di Modena e i Musei del Duomo, la sesta edizione dell’evento annuale Modena Patrimonio Mondiale è affidata alla curatela del direttore di Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale Valter Malosti.

L’edizione 2023 riguarderà il Sito Unesco di Modena: Cattedrale, Piazza Grande e torre Ghirlandina, saranno attraversati da artisti e visitatori per un viaggio alla scoperta delle bellezze architettoniche di Modena, dedicando particolare attenzione alle novità di quest’anno, come la riapertura al pubblico dei Musei del Duomo, interamente riqualificati e ampliati, e che per la tre giorni saranno visitabili gratuitamente. Con l’occasione, si avrà la possibilità di seguire il nuovo percorso di visita dedicato alla storia del complesso e l’originale itinerario All’ombra delle pietre, proposto dall’innovativa Guida Multisensoriale illustrata, curata dal Coordinamento di Sito Unesco del Museo civico, con la collaborazione di La Girobussola Aps: si tratta di un volume che abbina testo poetico, immagini evocative e contenuti audio scaricabili con QR code, per consentire una visita del complesso monumentale del Sito Unesco nel segno dell’accessibilità, grazie alla possibilità di utilizzare tutti i sensi. Nei tre giorni di manifestazione sarà possibile acquistare la guida a un prezzo speciale.

Non solo spettacoli, quindi, ma un vero e proprio emozionante percorso nei luoghi più suggestivi della città che si offrirà come un “museo e un palcoscenico a cielo aperto”.

Gli appuntamenti curati da Malosti si terranno nell’arco della tre giorni e sono affidati ad artisti che proporranno performance al confine tra la realtà e l’immaginazione: GUP Alcaro, sound designer e musicista, proporrà due installazioni sonore fruibili dal 6 all’8 ottobre (ingresso libero), una nella sala “I portali e il loro significato”, l’altra al Lapidario del Duomo; Michela Lucenti, coreografa, danzatrice e capofila del collettivo Balletto Civile, presenterà sabato 7 ottobre (ore 16.30 e ore 19.00) GENTE Spettacolo itinerante per luoghi insoliti, un lavoro itinerante e site-specific, pensato appositamente per gli spazi del Sito Unesco; e Le Théâtre du Centaure, tra le più importanti compagnie equestri presenti in Europa, con una delle sue storiche ed emozionanti performance in sella ai cavalli, SURGISSEMENTS Apparizioni inattese dell’attore centauro negli spazi quotidiani, un’esplorazione artistica originale nel centro storico della città, in programma domenica 8 ottobre (ore 16.30 e ore 19.00).

Oltre agli appuntamenti performativi, per i tre giorni di manifestazione la torre Ghirlandina osserva l’orario continuato (venerdì 6 dalle 9.30 alle 17.30, sabato e domenica dalle 9.30 alle 18.30, con possibilità di prenotazione al sito visitmodena.it); e il programma si arricchisce di Dammi tempo!, laboratorio creativo a cura del Coordinamento del Sito Unesco di Modena – Museo Civico di Modena in collaborazione con Piacere Modena: si tratta di un percorso rivolto a bambini e ragazzi (dai 5 ai 13 anni) della durata di 1 ora e 45 minuti circa, che parte dal ciclo dei Mesi scolpito nella Porta della Pescheria del Duomo, per condurre i partecipanti alla costruzione di un proprio “mangiatempo” (un calendario perpetuo personalizzato), passando attraverso la scoperta del ruolo del tempo nella produzione delle eccellenze DOP e IGP di Modena.

L’iniziativa è promossa dal Museo Civico di Modena – Coordinamento del Sito Unesco e dal Servizio Promozione della città e Turismo del Comune di Modena e realizzata da Emilia Romagna Teatro ERT /Teatro Nazionale. L’edizione 2023 dell’evento è resa possibile grazie alla collaborazione dei Musei del Duomo di Modena, del Capitolo Metropolitano di Modena, di Piacere Modena e dell’Arcidiocesi di Modena e Nonantola, oltre che del Focal point città creative e storia urbana – Assessorato alla cultura di Modena. La guida multisensoriale è curata dal Coordinamento del Sito UNESCO di Modena, La Girobussola APS e Ufficio Misteri.

L’iniziativa si configura come preview delle due edizioni successive ed è finanziata, come queste, tramite un progetto approvato dal Ministero del Turismo nell’ambito del Fondo in favore dei comuni a vocazione culturale, storica, artistica e paesaggistica, nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall’Unesco Patrimonio mondiale dell’umanità. I fondi per la promozione dell’evento e della Guida multisensoriale illustrata del Sito Unesco di Modena sono messi a disposizione dal Comune di Modena (Servizio Promozione della città e Turismo) e dal Ministero della Cultura (Progetto finanziato a valere sui fondi Legge 20 febbraio 2006, n. 77 “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella “lista del patrimonio mondiale”, posti sotto la tutela dell’Unesco).

Ulteriori informazioni, sul sito del Patrimonio Unesco (www.unesco.modena.it), sul portale visitmodena.it e sul sito emiliaromagnateatro.com.

 

 

(30 settembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Comune di Sassuolo
cielo sereno
32.5 ° C
32.5 °
30.8 °
30 %
0.9kmh
0 %
Sab
31 °
Dom
34 °
Lun
32 °
Mar
33 °
Mer
29 °

LEGGI ANCHE