13.1 C
Sassuolo
15.4 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
HomeNotizieI commenti sessisti da bar pagati col canone Rai

I commenti sessisti da bar pagati col canone Rai

E’ stata davvero una telecronaca indimenticabile, farcita di rare arguzieindimenticabili intelligenze, che seguivamo chiedendo quando sarebbe giunto il momento, in questa italietta, di porre un freno a questo delirio del maschio che parla al microfono sentendosi bravo e percependosi come colui che ha il potere, o quel che ne deriva, di dire ciò che gli paia opportuno (ma c’era già un colpo di scena dietro l’angolo).

Dunque eccoli i prodi LeonarduzziMazzucchi che alcuni spettatori decidono di denunciare alla direzione Rai per i commenti da bar di quart’ordine conditi di sessismo, body shaming e cinesismi con un nome che da Riccardo si trasforma in Liccaldo perché “I Cinesi direbbero così”. Commenti? Nessuno, si sono già commentati da soli.

Così Repubblica raccoglie, riordina e rielenca così come segue: si parte dallo slogan “Fuma bene, fuma sano, fuma pakistano” per passare a “Le olandesi sono grosse” (“Come la nostra Vittorioso”) per poi proseguire con un “Eh grande eh” fino allo soncertante “Tanto a letto sono tutte alte uguali”. Ma non sono paghi i supremi commentatori: “Questa si chiama Harper, è una suonatrice d’arpa. Come si suona l’arpa? La si…”, proseguono, “La si tocca?”. “La si pizzica”. E quindi siamo alla volgarità più becera, si citano tre note musicali che guarda caso, riferendosi a una donna, sono “Si la do” con l’eccesso maschilista alle cinquantaduesima: “È questo il vantaggio, gli uomini devono studiare sette note, le donne sono soltanto tre, Si La Do”. E dove?. “Sol Sol Fa”. Frittata è fatta.

A viale Mazzini si infuriano e richiamano i ricamatori del bon ton a Roma con effetto immediato  e affidano le telecronache dei Mondiali di nuoto, categoria tuffi, a Nicola Sangiorgio con il commento tecnico affidato al ct Oscar Bertone.

Poi arriva la versione dei fatti di Leonarduzzi – nel 2020, durante il commento di una gara di rally, “ispirato” dal secondo posto del pilota estone Ott Tänak se ne era uscito con un altro indimenticabile florilegio: “Mi hanno detto una battutaccia, mi vogliono far vincere cento euro se la dico… Donna nanak, tutta Tanak” – che dice di prendere le distanze da quanto è stato riportato sulla Pec spedita alla Rai. “Non si tratta assolutamente di commenti sessisti, ho solo detto una barzelletta da bar sul “Si la do” al mio commentatore durante la pausa del tg, che non poteva sentirsi dal nostro microfono, ma a mia insaputa il microfono di RaiPlay non è stato chiuso e io avevo buttato giù la cuffia perché dopo ore di diretta c’era il tg”. Insomma il malandrino è il tecnico.

Si sorvoli sugli auguri a Hitler in tedesco il 20 aprile del 2018, in occasione del 129° anniversario della nascita del Grande Dittatore che non erano auguri in tedesco – il suo “Alles Gute zum Geburtstag” serviva infatti a farci sapere che il Leonarduzzi conosce le lingue.

 

 

Il nostro non è un giudizio. E’ sana ironia.

 

 

(17 luglio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



FIORANO MODENESE