Il giovane investito in viale Monte Kosica ne avrà per venti giorni

Altre Notizie

Le celebrazioni del Giorno della Memoria a Scandiano

di Redazione Scandiano La mattina del 27 gennaio le celebrazioni del Giorno della Memoria a Scandiano. Prima della commemorazione ufficiale, il sindaco Matteo Nasciuti ha lucidato la pietra d’inciampo dedicata a Guglielmo Corradini, antifascista e partigiano scandianese deportato e ucciso a Mathausen, in piazza Spallanzani. Con lui anche un parente di Corradini, Luca Basenghi, con la figlia […]

La Rocca di Scandiano in rosa per onorare il Giro d’Italia

di Redazione Sport Mancano 100 giorni alla partenza del Giro d’Italia 2023, qualcuno in più alla prima storica partenza di tappa da Scandiano, il 16 maggio nella frazione che condurrà i ciclisti a Viareggio. Nella serata del 26 gennaio l’amministrazione comunale ha dato appuntamento davanti alla Rocca a tutte le ciclistiche scandianesi per dare ufficialmente il […]

Condividi

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Cronaca

 

Non sono così gravi come apparso in un primo momento, le condizione del 24 enne investito da un’auto in viale Monte Kosica poco dopo le 23 di lunedì 30 giugno. Portato d’urgenza al Pronto soccorso di Baggiovara, i medici lo hanno dichiarato guaribile in una ventina di giorni anche se inzialmente le sue condizioni sembravano assai più gravi.

Il giovane, un 24enne di nazionalità ghanese residente a Maranello, S. L. le iniziali, è stato investito da un’automobile nella serata di lunedì 1 luglio, verso le 23.15. L’incidente è avvenuto a Modena, in viale Monte Kosica, all’altezza del civico 64, poco prima di via Ganaceto provenendo da piazzale Natale Bruni, ma dal lato opposto della strada. La vettura che l’ha urtato era una Fiat Punto condotta da un trentenne residente in città. Sul posto per i rilievi di legge è andata la Polizia municipale di Modena che dovrà accertare la dinamica e le cause dell’incidente stradale.
Quando è accaduto l’investimento, che dai primi rilievi non pare essere avvenuto sulle strisce pedonali, il giovane camminava in compagnia di un connazionale la cui testimonianza è stata ascoltata dagli agenti.

 


 

(2 luglio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 





 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: