“L’Italia decisiva in Europa”, la realtà deformata della Pravda di Peter Gomez e Marco Travaglio

Altre Notizie

Le celebrazioni del Giorno della Memoria a Scandiano

di Redazione Scandiano La mattina del 27 gennaio le celebrazioni del Giorno della Memoria a Scandiano. Prima della commemorazione ufficiale, il sindaco Matteo Nasciuti ha lucidato la pietra d’inciampo dedicata a Guglielmo Corradini, antifascista e partigiano scandianese deportato e ucciso a Mathausen, in piazza Spallanzani. Con lui anche un parente di Corradini, Luca Basenghi, con la figlia […]

La Rocca di Scandiano in rosa per onorare il Giro d’Italia

di Redazione Sport Mancano 100 giorni alla partenza del Giro d’Italia 2023, qualcuno in più alla prima storica partenza di tappa da Scandiano, il 16 maggio nella frazione che condurrà i ciclisti a Viareggio. Nella serata del 26 gennaio l’amministrazione comunale ha dato appuntamento davanti alla Rocca a tutte le ciclistiche scandianesi per dare ufficialmente il […]

Condividi

di Giovanna Di Rosa #Politica twitter@gaiaitaliacom #UnioneEuropea

 

La Pravda a cinque stelle a firma Gomez/Travaglio non ne perde una e nel suo delirio da propaganda a qualsiasi costo si arrischia a scrivere, ad uso e consumo dei suoi lettori che quello vogliono, che l’Italia sarà decisiva per la nomina del prossimo presidente della Commissione Europea. Posto che l’Italia è completamente fuori dai giochi, perché in Europa comandano i partiti in parlamento e non i gruppi parlamentari, va detto che i quattro di visegard, Salvini – che nessuno vuole tra i piedi – e i poveracci a 5 Stelle, non hanno i numeri, nemmeno nella fantasiosa matematica travaglina, la nomina del prossimo presidente della Commissione Europea, che sia Timmermans o qualcun altro, dipende da Angela Merkel e da Emannuel Macron. terzo incomodo: i Verdi.

Ma questo non importa a questi signori. Loro vogliono pubblicare una dichiarazione del presidente Conte che dice “Valuteremo”, perché che l’Italia in Europa è fuori dai giochi a qualsiasi livello, non lo può dire. A questi signori non importa che nell’Europa del proporzionale PPE e PSE si siano sempre giocati le poltrone più importanti, a loro importa continuare con la narrazione di un’Italia decisiva che sta invece morendo anche sotto i loro colpi.

Nel frattempo dai sondaggi è evidente che il governo sta morendo, anche nella testa sognante degli Italiani: il gradimento di Di Maio precipita al 25%, quello per Salvini dal 56% al 52% e quello del premier invisibile dal 59% al 56%, del resto uno che non fa nulla non può perdere consenso.

Sono sondaggi Ipsos per il Corriere, che non è certo un quotidiano comunista o filo PD…

 


 

(1 luglio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 




 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: