Meloni: “Senza Fratelli d’Italia all’opposizione l’Italia come la Corea del Nord”. Quello che mancava….

Altre Notizie

Andrea Pennacchi, comico geniale, al Teatro Cinema Boiardo il 16 febbraio con “Mio padre – Appunti sulla guerra civile”

di Redazione Spettacoli Domenica 6 maggio 1945, alle 10 e tre quarti, mio padre, nome di battaglia Bepi, mio zio Vladimiro e il tenente degli alpini Stelio Luconi medaglia d’oro al valor militare in Russia scoprono di aver vinto la Seconda Guerra Mondiale. Quando è morto mio padre, mi sono svegliato di colpo, come ci si […]

Bologna, dodici misure cautelari tra appartenenti al Collettivo Universitario Autonomo e Laboratorio Cybilla

di Redazione Bologna Questa mattina la DIGOS della Questura di Bologna ha eseguito su disposizione della locale Procura della Repubblica, nella persona del Procuratore Capo dott. Giuseppe Amato e del dott. Antonio Gustapane, titolare delle indagini, 12 misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Bologna, dott. Claudio Paris, a carico di altrettanti appartenenti del Collettivo […]

“Peng”, al Teatro delle Passioni dal 9 al 12 febbraio 2023

di Redazione Spettacoli Dal 9 al 12 febbraio (giovedì e venerdì ore 20.30, sabato 19.00 e domenica 16.00) prosegue con Peng il percorso Le Passioni allo Storchi, cinque allestimenti che disegnano un filo rosso dedicato al Teatro delle Passioni. Lo spettacolo è allestito direttamente sul palcoscenico su una gradinata con 50 posti, in stretta prossimità […]

Il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano è il primo in Europa con doppia certificazione FSC e PEFC per la gestione forestale sostenibile e i servizi...

di Redazione Bologna In Italia i boschi arrivano a coprire il 37% del territorio: un grande valore che deve però essere gestito in maniera opportuna[1]. È infatti necessario tutelare il patrimonio forestale e arboreo italiano a 360 gradi, tenendo conto dei suoi “servizi ecosistemici”, ovvero i benefici multipli forniti dagli ecosistemi al pianeta e al genere […]

Abusivismo commerciale, la Polizia Locale ha sequestrato 230 pezzi di articoli in pelle contraffatti

di Redazione Bologna Nel corso dei sevizi di contrasto all’abusivismo commerciale, sabato 4 febbraio, agenti del reparto Commerciale della Polizia Locale hanno sequestrato circa 230 pezzi di merce contraffatta in tre interventi: uno in via Montebello e due in via Indipendenza dove, dopo il primo sequestro, alcuni venditori avevano deciso di riposizionarsi. In particolare, un venditore […]

Condividi




di Redazione,

Eccola la Meloni che mancava: quella del riesumato pericolo comunista per arginare il quale [sic] è necessaria la presenza di “Fratelli d’Italia all’opposizione altrimenti l’Italia sarebbe come la Corea del Nord”, che qualcuno ce la mandasse a fare opposizione in Corea del nord con gli stessi toni che usa in Italia, a vedere quanto dura in libertà… Il riferimento era naturalmente alla sinistra (perché Salvini è di sinistra, adesso) al governo con Draghi.

Questo detto, e sapendo che siamo in una botte di ferro con un partito come Fratelli d’Italia all’opposizione che colleziona scandali a ripetizione, a riprova che più gridano contro gli altri più s dimenticano di guardare agli arresti di casa loro, la Gran Diva del Sovranismo che già non è più Sovranismo, ma è Patriottismo in nome dell’opposizione patriottica, qualcosa deve pur dire.

Non potendo più rinverdire gli antichi fasti della proposta di spostare la Capitale d’Europa da Bruxelles per spacchettarla in due differenti capitali, Roma e Atene, potrebbe cominciare raccontandoci come mai, lei che è la lideressa dell’opposizione patriottica, continui a stare in Europa in un gruppo Conservatore – di cui è capetta – che vota contro i finanziamenti all’Italia, con i voti di Fratelli d’Italia, patrioti in Italia anti-italiani in Europa.

Posto che non si può certo sospettare che quello di Meloni e dei Fratelli d’Italia sia patriottismo ungherese o fila trumpista, con esperimenti neofascistello-suprematisti internazionali di diverso tipo, ed essendo Meloni l’unica al mondo ad essere veramente e nello stesso tempo donna, italiana e madre, ed anche un po’ Giorgia, ci chiediamo perché tiri in ballo la Corea del Nord quando negli ultimi due anni si è fatta fotografare, sorrisi da pubblicità di odontoiatra al seguito, con i peggiori illiberali del globo.

Ce lo spieghi per patriottismo, mica per farci un piacere. Perché per parlare di dittature non c’è mica bisogno di tirare in ballo la Corea del Nord (chissà perché non ha detto Cina?), basta citare Victor Orbán o Steve Bannon con i quali lei posa sorridente. Per patrottismo.

 

(19 febbraio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: