11.6 C
Sassuolo
14.6 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità

CRONACA

Pubblicità

FIORANO MODENESE

“Cime tempestose” raccontato a Fiorano Modenese

Domenica al Centro Culturale di via Vittorio Veneto con Tina De Falco, Franca Lovino e Gen Llukaci [....]

Il mistero del liceo classico

EMILIA-ROMAGNA

HomeCopertina Modena“Peng”, al Teatro delle Passioni dal 9 al 12 febbraio 2023

“Peng”, al Teatro delle Passioni dal 9 al 12 febbraio 2023

di Redazione Spettacoli

Dal 9 al 12 febbraio (giovedì e venerdì ore 20.30, sabato 19.00 e domenica 16.00) prosegue con Peng il percorso Le Passioni allo Storchi, cinque allestimenti che disegnano un filo rosso dedicato al Teatro delle Passioni. Lo spettacolo è allestito direttamente sul palcoscenico su una gradinata con 50 posti, in stretta prossimità con quanto avviene in scena.

Peng è diretto da Giacomo Bisordi, già assistente alla regia di Milo Rau, Peter Stein, Thomas Ostermeier e Gabriele Lavia, e si confronta qui con l’amara commedia scritta dal drammaturgo tedesco Marius Von Mayenburg nel 2017 per la Schaubühne di Berlino, subito dopo l’elezione di Donald Trump negli Stati Uniti.

Pensato come un adattamento alla realtà italiana grazie alla traduzione di Clelia Notarbartolo, l’allestimento è costruito come un documentario teatrale: un cinico giornalista/regista ci conduce in una sorta di reality surreale per seguire la vita di Ralf Peng. Figlio di una famiglia borghese benestante, è un bambino speciale, unico per intelligenza e determinazione: assistiamo a tutta la sua vita, dallo strangolamento della sorella gemella già nell’utero materno per dimostrare fin da subito la sua unicità, al primo vagito, per arrivare all’appassionatissima campagna elettorale.

Peng vive un’ascesa fulminea all’interno di una realtà e di una società che non riescono a limitarlo nel suo schiacciare ed eliminare tutto ciò che c’era prima di lui; una realtà e una società che non lo amano incondizionatamente e che si rifiuta di dargli tutto il potere che esige.

Un personaggio fuori dal comune o semplicemente un mostro nutrito dall’ipocrisia dei propri genitori?

Oltre alla partecipazione in video di Manuela Kustermann, attrice di lungo corso, fondatrice insieme a Giancarlo Nanni del Teatro Vascello e attualmente alla sua direzione, in scena una compagnia di sei interpreti formata da Fausto Cabra nel ruolo di Peng, Gianluigi Fogacci e Sara Borsarelli in quello dei genitori, Giuseppe Sartori è un reporter d’assalto e infine Anna Chiara Colombo e Francesco Giordano nei panni di dieci figure differenti, da una dottoressa fedele a Ippocrate a un’ostetrica narcisista, da un venditore d’armi sfuggito agli anni ‘80 a una vittima ripetuta di violenza domestica.


Peng 
di Marius Von Mayenburg
traduzione Clelia Notarbartolo

con Fausto Cabra, Aldo Ottobrino, Sara Borsarelli, Giuseppe Sartori, Anna Chiara Colombo, Francesco Giordano
e con la partecipazione in video di Manuela Kustermann

 

 

 

(7 febbraio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



LEGGI ANCHE