Sassuolo: sono di Paola Landini le ossa trovate in maggio nel calanco

Altre Notizie

Condividi

di Redazione, #Sassuolo

Sono di Paola Landini le ossa trovate in un calanco nello scorso maggio a poche decine di metri dal Tiro a Segno di Sassuolo. Lo hanno confermato il test del Dna e le analisi sui resti.

Il ritrovamento era avvenuto in una zona di calanchi a Sassuolo (Modena) ed aveva portato alla luce anche due pistole, a pochissima distanza dalle ossa, che da subito si erano ritenute appartenere alla 44enne di Fiorano scomparsa nel maggio di nove anni fa (era il 2012). La brutta storia della morte della donna, ora riapertasi, potrebbe offrire ulteriori e inaspettati sviluppi.

 

(19 settembre 2012)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: