Torna Cinema & Parole a Sassuolo: il 9 e 16 gennaio

Altre Notizie

Supporto alla genitorialità, a Bologna attivo un nuovo sportello di consulenza educativa anche per adolescenza e preadoloscenza

di Redazione Bologna È attivo da alcune settimane il nuovo sportello di consulenza educativa rivolto a genitori e adulti di riferimento di adolescenti e preadolescenti promosso da Asp Città di Bologna in collaborazione con il Comune. L’iniziativa, realizzata con il contributo per lo sviluppo e la qualificazione dei Centri per le famiglie e per le […]

Rapina in un supermercato a Bologna

di Redazione Bologna Nel pomeriggio dello scorso 5 dicembre 2022, l’equipaggio di Volante del Commissariato di San Giovanni in Persiceto ha eseguito l’arresto nei confronti di una donna straniera di circa 40 anni per una rapina avvenuta all’interno del supermercato IN’S sito alle porte di San Giovanni in Persiceto. La donna era stata sorpresa dal […]

Meloni è stanca delle “critiche alla manovra”, insomma con le critiche non ce la fanno

di Giovanna Di Rosa La presidente del Consiglio è “stanca delle critiche” alla manovra e trascina Palazzo Chigi sulla pericolosa soglia del come si permettono che è sempre un pessimo segno. Se ci sono critiche ci sono criticità evidentemente, dunque piuttosto che insofferenza sarebbe bene manifestare umiltà, perché chi la bicicletta se l’è cercata poi la bicicletta […]

Condividi

di Redazione #Sassuolo twitter@sassuolnewsgaia #Cultura

 

Jules Maigret è uno dei più famosi commissari di polizia della letteratura, nato nel 1929 dalla penna di Georges Simenon (foto), e nel 2019 ha compiuto 90 anni. Questa proposta teatrale prevede due reading dai racconti brevi e molto rari di Georges Simenon,  usciti tra il 1936 e il 1937,dedicati alle inchieste di Maigret e pubblicati ne Les nouvelles enquêtes de Maigret : Il signor Lunedì, Un errore di Maigret e La finestra aperta, Rue Pigalle. Questi racconti sono preziosi poichè non sono stati, ad oggi , ripubblicati dall’ Adelphi, risultano, quindi una primizia in questi reading.

Georges Simenon, scrittore belga di lingua francese (Liegi, 13 febbraio 1903 – Losanna, 4 settembre 1989), tra il 1931 e il 1972 ha pubblicato 75 romanzi e 28 racconti dedicati alle inchieste di Maigret. Lo stile di scrittura di Simenon è caratterizzato, nonostante il vocabolario scarno e la rinuncia a qualsiasi finezza letteraria, da atmosfere parigine o della provincia, molto dense e notturne. Il suo lavoro arriva, dal “popolo nudo”, dall’uomo che viene alla luce dietro tutte le possibili maschere.

L’attenzione dell’autore non è più centrata, come in altri scrittori di romanzi gialli, sulla costruzione di un meccanismo perfetto, di un enigma apparentemente insolubile che si sciolga magicamente nella sorpresa finale. Importante per Simenon è raccontare una vicenda umana, attraversata da un dramma, da un delitto, anche se ricostruita attraverso i passi che deve muovere un poliziotto per scoprire alla fine una “ verità umana”,  che non bisogna cogliere solo con un ragionamento logico, bensì “sentirla”. Il suo ruolo si trova a metà tra quello di medico di famiglia, di psicoanalista e di assistente sociale. Lui stesso amava definirsi un “riparatore di destini”.

A dare corpo e anima a Maigret, ci hanno provato tanti interpreti: tra i più illustri, Jean Gabin, Bruno Cremer, Gino Cervi e, di recente l’ ottimo Rowan Atkinson.

Appuntamenti il 9 e 16 gennaio alle 20.30 con le due serate dove si legge Maigret e poi si segue un medley [sic] della avventure del commissario.

 

(8 gennaio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: