6.5 C
Sassuolo
9.4 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
HomeEmilia RomagnaVuole “vendicare” la morte del figlio dando fuoco a un bar e...

Vuole “vendicare” la morte del figlio dando fuoco a un bar e viene ucciso dai proprietari: c’era una volta una civiltà

I fatti a Ferrara nella notte tra venerdì 1 e sabato 2 settembre. E’ morto Davide Buzzi, di 42 anni, abitante a Codigoro, nel Ferrarese che ha cercato di dare fuoco al bar Big Town di via Bologna per vendicare la morte del figliastro di 19 anni morto vicino al bar poco prima di ferragosto in seguito a un malore.

L’uomo era accompagnato da un giovane di 22 anni (un cugino del figliastro), e avrebbe raggiunto intorno alle 23.30 il bar Big Town intenzionato ad appiccare il fuoco. Lo scrive La Stampa. In seguito ad accoltellamento durante la rissa che è scaturita dal tentativo di dare fuoco al locale, è morto il 42enne Buzzi mentre è stato ferito gravemente un giovane di 20 anni che era con lui, accoltellato al ventre. Il titolare del bar (Mauro Di Gaetano, 41 anni) e suo padre Giuseppe (69 anni) sono rimasti feriti in modo lieve e dopo un lungo interrogatorio sono in stato di fermo, accusati, in concorso, di omicidio volontario e tentato omicidio.

C’era una volta una civiltà. Sul posto un vasto dispiegamento di forze sia della polizia sia dei carabinieri.

 

 

(3 settembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



FIORANO MODENESE