San Geminano. A Modena niente corteo. Dal Comune i ceri e l’olio

Altre Notizie

“Il Gabbiano – Progetto Čechov”, Teatro Storchi. Dall’8 all’11 dicembre

di Redazione Spettacoli Attore, autore e regista, Premio della Critica ANCT 2020 e vicedirettore e coordinatore della Scuola per Attori del Teatro Stabile di Torino dal 2021, Leonardo Lidi si avvicina a uno scrittore a lui caro, Anton Čechov, insieme a un gruppo di tredici attori. Prodotto da Teatro Stabile dell’Umbria, Emilia Romagna Teatro ERT […]

DIVERGENTI. Festival Internazionale di Cinema Trans. Premiati i vincitori della XII edizione

di Pa.M.M. Con la premiazione dei vincitori si è chiusa nella serata di sabato 3 dicembre presso il Cinema Lumière di Bologna, alla presenza dei giurati e degli organizzatori, la dodicesima edizione di Divergenti l’unico festival cinematografico in Italia, e uno dei pochi in tutto il mondo, interamente dedicato alla narrazione e rappresentazione dell’esperienza trans. […]

Incidente mortale sul lavoro, dichiarazione del sindaco Lepore

di Redazione Bologna “Apprendo con dolore dell’incidente occorso oggi a Bologna a un lavoratore, che ha perso la vita cadendo dal tetto di un capannone, precipitando all’interno dell’edificio a causa del cedimento di una vetrata. Esprimo il mio cordoglio e quello della città alla famiglia e agli amici della vittima. Sul posto si sono recati, appresa […]

Massimo Dapporto e Antonello Fassari al Teatro Duse, con il “Delitto di via dell’Orsina”

di Redazione Bologna Una commedia nera con un ingranaggio drammaturgico perfetto, fatto di trovate, energia e divertimento, tra clownerie e astrazioni beckettiane. Dal 9 all’11 dicembre (venerdì e sabato alle ore 21, domenica alle 16) approda al Teatro Duse di Bologna ‘Il delitto di via dell’Orsina’ uno degli atti unici più noti di Eugène-Marin Labiche, […]

“La Congiura / Giulio Cesare” dall’opera di Shakespeare le tracce degli intrighi politici che arrivano fino a oggi

di Redazione Spettacoli Giulio Cesare, l’uomo e il politico, dove il personale si confonde con il pubblico, e dove gli intrighi e le strategie per affossare l’amico-avversario gettano ombre sinistre sulla politica contemporanea. La regista Laura Angiulli rilegge il grande classico shakespeariano in “La congiura / Giulio Cesare”, di cui ha curato anche la drammaturgia, per la […]

Condividi

0Shares





di Redazione, #Modena

 

Quest’anno niente corteo per San Geminiano, ma la tradizione dei doni da parte del Comune è stata comunque rinnovata, nei giorni scorsi, con la consegna dei ceri e dell’olio che viene utilizzato per la lampada accesa nella cripta che ospita il sepolcro del santo. Domenica 31 gennaio, alla messa delle 11 in Duomo a cui prenderà parte anche il sindaco Gian Carlo Muzzarelli con il gonfalone della città, quindi per evitare assembramenti e nel rispetto delle misure anti Covid-19 non arriverà il corteo con la banda, le autorità e i valletti in livrea gialloblù.

La funzione nella Cattedrale si svolge, anche quella in forma contingentata, concelebrata dall’Arcivescovo don Erio Castellucci. I doni votivi del Comune, nel segno di una antichissima tradizione in onore del Patrono, sono i ceri e l’olio per la lampada che nella cripta del Duomo arde perennemente davanti al sepolcro del Santo Vescovo. A causa della pandemia, nel giorno della festa la cripta non sarà accessibile per la devozione e le preghiere dei fedeli (si potrà entrare nei giorni precedenti domenica, nel rispetto della capienza massima consentita e delle misure sanitarie: mascherina, distanziamento interpersonale, disinfezione mani).

La Messa delle 11, alla quale partecipano anche autorità civili e militari, per il contingentamento prevede una capienza limitata da non superare, ma potrà essere seguita da casa dai fedeli, in quanto sarà trasmessa in televisione da Tv Qui (canale 19 del digitale terrestre) e Trc (canale 11 del digitale terrestre) oltre che in diretta streaming sui siti internet www.tvqui.it e www.modenaindiretta.it.

Alle celebrazioni modenesi, sempre a causa della pandemia, non potranno partecipare, come avveniva ogni anno, i rappresentanti con i gonfaloni di San Giminiano e Pontremoli (che hanno anch’esse per patrono San Geminiano).

 

(29 gennaio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: