Carcere di Sant’Anna: sei morti e quattro reclusi in prognosi riservata dopo la rivolta dell’8 marzo

Altre Notizie

Le celebrazioni del Giorno della Memoria a Scandiano

di Redazione Scandiano La mattina del 27 gennaio le celebrazioni del Giorno della Memoria a Scandiano. Prima della commemorazione ufficiale, il sindaco Matteo Nasciuti ha lucidato la pietra d’inciampo dedicata a Guglielmo Corradini, antifascista e partigiano scandianese deportato e ucciso a Mathausen, in piazza Spallanzani. Con lui anche un parente di Corradini, Luca Basenghi, con la figlia […]

La Rocca di Scandiano in rosa per onorare il Giro d’Italia

di Redazione Sport Mancano 100 giorni alla partenza del Giro d’Italia 2023, qualcuno in più alla prima storica partenza di tappa da Scandiano, il 16 maggio nella frazione che condurrà i ciclisti a Viareggio. Nella serata del 26 gennaio l’amministrazione comunale ha dato appuntamento davanti alla Rocca a tutte le ciclistiche scandianesi per dare ufficialmente il […]

Condividi

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Cronaca

 

La rivolta dei carcerati del pomeriggio dell’8 marzo lascia uno strascico pesantissimo di 6 morti e di 4 detenuti in prognosi riservata, secondo quanto si apprende da fonti della Questura modenese. Tre sono morti nel carcere di Modena ed altri tre nelle carceri dove erano stati trasferiti: a Parma, Alessandria e Verona. Lo scrive Repubblica citando le fonti di cui sopra.

Le proteste erano divampate, a Modena come in altre carceri italiane, dopo le modifiche introdotte dal governo alle modalità di colloquio nelle carceri tra detenuti e familiari a causa dell’infezione da coronavirus. Si era appreso in un primo tempo della morte di un detenuto, poi la cifra era salita a tre e quindi quella di oggi, che conferma le sei morti e i quattro ricoverati in prognosi riservata.

 

(9 marzo 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Share and Enjoy !

0Shares
0

0
0

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: