Casalgrande, nuovi interventi per la sicurezza dei corsi d’acqua per oltre 100mila euro

Altre Notizie

Supporto alla genitorialità, a Bologna attivo un nuovo sportello di consulenza educativa anche per adolescenza e preadoloscenza

di Redazione Bologna È attivo da alcune settimane il nuovo sportello di consulenza educativa rivolto a genitori e adulti di riferimento di adolescenti e preadolescenti promosso da Asp Città di Bologna in collaborazione con il Comune. L’iniziativa, realizzata con il contributo per lo sviluppo e la qualificazione dei Centri per le famiglie e per le […]

Rapina in un supermercato a Bologna

di Redazione Bologna Nel pomeriggio dello scorso 5 dicembre 2022, l’equipaggio di Volante del Commissariato di San Giovanni in Persiceto ha eseguito l’arresto nei confronti di una donna straniera di circa 40 anni per una rapina avvenuta all’interno del supermercato IN’S sito alle porte di San Giovanni in Persiceto. La donna era stata sorpresa dal […]

Meloni è stanca delle “critiche alla manovra”, insomma con le critiche non ce la fanno

di Giovanna Di Rosa La presidente del Consiglio è “stanca delle critiche” alla manovra e trascina Palazzo Chigi sulla pericolosa soglia del come si permettono che è sempre un pessimo segno. Se ci sono critiche ci sono criticità evidentemente, dunque piuttosto che insofferenza sarebbe bene manifestare umiltà, perché chi la bicicletta se l’è cercata poi la bicicletta […]

Condividi

di Redazione #Casalgrande twitter@gaiaitaliacomRE #Ambiente

 

Un intervento organico da oltre 100mila euro per mettere in sicurezza i corsi d’acqua che attraversano Casalgrande: il tutto finanziato dalla Regione Emilia Romagna, in modo da non pesare sulle casse comunali. Queste in sintesi le caratteristiche di una serie di interventi che saranno curati dal Servizio tecnico di bacino degli affluenti del Po, in collaborazione con il comune di Casalgrande. La scorsa settimana si è tenuto un incontro, richiesto dal nostro Comune, finalizzato alla segnalazione di situazioni specifiche in cui intervenire per ottimizzare la sicurezza idraulica, attraverso la realizzazione di opere di manutenzione in alcuni rii. In particolare, si dovrà intervenire nel capoluogo (rio Medici, rio Canaletto e fosso Varane), a Dinazzano (rio Ripa) e a Sant’Antonino / Veggia (rio Rocca, rio Riazzolo, rio delle Fornaci).

Le operazioni necessarie sono state suddivise in due progetti. Il primo progetto è quello che ha scadenza più immediata: a fine novembre infatti, verrà realizzata la pulizia vegetativa sul Rio Medici nel tratto prossimo al polo scolastico 0-6.

Gli altri interventi sono inseriti in un secondo progetto complessivo, che arriverà a cantiere nella primavera 2020. In questa seconda parte dei lavori, verranno realizzate vasche di accumulo delle acque a monte dei tratti tombati dei rii: una misura di sicurezza, visto che queste grandi vasche servono a raccogliere i materiali che in caso di forti piogge rischiano di intasare la parte interrata dei corsi d’acqua. Gli altri interventi consisteranno sostanzialmente in alcune pulizie vegetative e in ripristini delle sezioni degli alvei, nei punti in cui occorre togliere accumuli di terra che hanno ristretto lo spazio per lo scorrimento delle acque. Nel rio Riazzolo, infine, verranno fatte delle difese spondali nel tratto prossimo a via san Bartolomeo.

 

(23 ottobre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: