16.8 C
Comune di Sassuolo
giovedì, Maggio 6, 2021
HomeCopertina ModenaChe coss’è l’amor. Tre podcast per la festa di San Valentino con la...

Che coss’è l’amor. Tre podcast per la festa di San Valentino con la Compagnia permanente di ERT

Pubblicità
0Shares





di Redazione, #ERT

Il discorso sull’amore è molteplice e, per sua natura, sfuggente. Per la festa di San Valentino, Emilia Romagna Teatro Fondazione propone l’ascolto di Che coss’è l’amor, tre podcast per esplorare le tracce e gli infiniti significati di questo sentimento, pensato, raccontato e celebrato attraverso le parole. Un viaggio a tappe che lo avvicina da angolazioni complementari, muovendosi dall’indagine lessicale di Roland Barthes (Frammenti di un discorso amoroso), passando per una breve selezione di alcune delle poesie più significative sul tema, e arrivando infine al romanzo in versi della poetessa e classicista Anne Carson (Autobiografia del rosso).

Le letture, con gli attori della Compagnia permanente di ERT Michele Lisi, Paolo Minnielli e Giulia Trivero, della durata di circa 20 minuti ciascuna, andranno in onda venerdì 12, domenica 14 e martedì 16 febbraio alle ore 21.00 su ERTonAIR e RadioEmiliaRomagna.

Foto: Marika Puicher

Venerdì 12 febbraio Michele Lisi e Giulia Trivero leggono, in un ideale dialogo a due voci, alcuni stralci da Frammenti di un discorso amoroso (Einaudi, 2001): l’appassionata dichiarazione di Roland Barthes della difficoltà, se non impossibilità, di scrivere l’amore e dell’ostinata volontà di continuare a parlarne. Una semiotica e una semantica dei sentimenti in forma di glossario più che mai attuale, in cui il linguista francese passa in rassegna alcune parole che usiamo per tentare di esprimere l’innamoramento e le sue dinamiche, in relazione con il cambiamento dei nostri tempi e della società.

Domenica 14 febbraio Paolo Minnielli e Giulia Trivero interpretano alcuni componimenti poetici di autori nazionali (Milo De Angelis, Mariangela Gualtieri, Alda Merini, Edoardo Sanguineti) e internazionali (Adonis, Wystan Hugh Auden, Ingeborg Bachmann, Sylvia Plath) che declinano le differenti espressioni sul tema in un caleidoscopio di esperienze, stilemi, forme e linguaggi, attraverso la forma letteraria che da sempre si è misurata con questo enigma, nel tentativo di afferrarne l’essenza.

A chiudere il ciclo, martedì 16 febbraio, alcuni estratti da Autobiografia del rosso (La nave di Teseo, 2020) di Anne Carson a cui danno voce Michele Lisi e Paolo Minnielli. Poetessa e classicista nata a Toronto, tra le voci più autorevoli della letteratura contemporanea a livello internazionale, Anne Carson definisce la sua opera come “un avventura d’amore”. I frammenti di un antico poeta greco, Stesicoro, diventano la traccia per raccontare la moderna relazione che lega Gerione, un ragazzo di quattordici anni timido, impacciato e diverso dagli altri perché ha la pelle di colore rosso e un paio di grandi ali legate dietro la schiena, a Eracle, bello e sfrontato, poco più grande di lui, ma che già padroneggia le armi della seduzione. Un’opera intensa che è insieme canto lirico, narrazione, inedita riscrittura di un mito greco e moderno romanzo di formazione.

 

(11 febbraio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 



- Advertisement -
Pubblicità

SEGUITECI

4,452FansMi piace
2,487FollowerSegui
115IscrittiIscriviti

DA LEGGERE

POTREBBERO INTERESSARTI

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: