Combattere la violenza sulle donne cambiando la cultura della società

Altre Notizie

Le celebrazioni del Giorno della Memoria a Scandiano

di Redazione Scandiano La mattina del 27 gennaio le celebrazioni del Giorno della Memoria a Scandiano. Prima della commemorazione ufficiale, il sindaco Matteo Nasciuti ha lucidato la pietra d’inciampo dedicata a Guglielmo Corradini, antifascista e partigiano scandianese deportato e ucciso a Mathausen, in piazza Spallanzani. Con lui anche un parente di Corradini, Luca Basenghi, con la figlia […]

La Rocca di Scandiano in rosa per onorare il Giro d’Italia

di Redazione Sport Mancano 100 giorni alla partenza del Giro d’Italia 2023, qualcuno in più alla prima storica partenza di tappa da Scandiano, il 16 maggio nella frazione che condurrà i ciclisti a Viareggio. Nella serata del 26 gennaio l’amministrazione comunale ha dato appuntamento davanti alla Rocca a tutte le ciclistiche scandianesi per dare ufficialmente il […]

Condividi

di Redazione #Società twitter@modenanewsgaia #PariOpportunità

 

Un seminario sulla comunicazione mediale e sociale della violenza contro le donne; la presentazione dell’ultimo libro di Lilli Gruber dedicato al potere delle donne; una conversazione-spettacolo sulla rappresentazione del maschile e del femminile tra immagini, mito e poesia con gli scrittori Michela Murgia, Annalisa De Simone e Lorenzo Pavolini. Sono alcuni dei principali appuntamenti del calendario di eventi promosso dal Comune di Modena e dal Tavolo comunale delle associazioni per le pari opportunità e la non discriminazione, in collaborazione con Fondazione di Modena ed Ert Fondazione, in occasione del 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Il programma è stato presentato questa mattina, venerdì 8 novembre, in Municipio, nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti l’assessora alle Pari opportunità Grazia Baracchi, l’assessore alla Cultura Andrea Bortolamasi, Ernest Owusu Trevisi della Fondazione di Modena e Sergio Lo Gatto di Emilia Romagna Teatro Fondazione, insieme alle rappresentanti del Tavolo comunale delle associazioni per le pari opportunità e la non discriminazione.

Fornire spunti di riflessione e momenti di formazione per cambiare la cultura che è alla base della violenza di genere è l’obiettivo degli eventi del calendario che, come hanno sottolineato i promotori, “è frutto di un importante lavoro di collaborazione tra le istituzioni, gli enti e tutte le associazioni contro le discriminazioni che, ognuno per la sua competenza, hanno dato il proprio contributo”.

Il calendario si apre mercoledì 13 novembre e coinvolge anche il mondo della scuola e dell’università, con una manifestazione in programma proprio il 25 novembre alla Casa delle donne, e quello del lavoro con un’iniziativa delle organizzazioni sindacali contro discriminazioni e molestie.

 

(8 novembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: