Dal 7 novembre a Modena “Where/Dove” personale di Willie Doherty

Altre Notizie

Emilio Campanella torna su Rubens, con la solita classe (e in #podcast)

Il nostro critico d’arte Emilio Campanella torna su Rubens a Genova, dopo averne parlato diffusamente “deliziandovi” e “meravigliandovi” dopo avere visitato le ville genovesi “attorno” a Rubens. (5 febbraio 2023) ©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata        

Arte Fiera, si conclude la 46ª edizione

di Redazione Bologna Chiusa 46ª edizione di Arte Fiera, organizzata da BolognaFiere nel Quartiere fieristico di Bologna, con la presenza di 50 mila visitatori, in linea con le edizioni pre-Covid e in netto recupero rispetto all’edizione del 2022. Ottime frequentazioni del pubblico nazionale e internazionale di collezionisti e vip, effetto di un’attenta selezione e campagna […]

Teatro Duse. Filmusic, concerto in maschera dell’Orchestra Senzaspine il 6 e 7 febbraio

di Redazione Bologna Attesissimo dal pubblico e dagli stessi musicisti, il 6 e 7 febbraio alle ore 21 torna al Teatro Duse di Bologna, Filmusic, concerto in maschera dell’Orchestra Senzaspine, che quest’anno sarà proposto nella versione ‘The best of’ per festeggiare la sua decima edizione e l’incredibile sequenza di stagioni tutte sold out. Il concerto sarà […]

Condividi

0Shares





di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Mostre

 

Apre al pubblico sabato 7 novembre WHERE / DOVE, prima personale dell’artista Willie Doherty in un’istituzione italiana, a cura di Daniele De Luigi e Anne Stewart.

La mostra, co-prodotta da Fondazione Modena Arti Visive e National Museums Northern Ireland e realizzata con il sostegno del British Council nell’ambito della UK/Italy Season 2020 “Being Present”, offre una panoramica della carriera dell’artista nordirlandese attraverso opere fotografiche e video focalizzate sul tema dei confini, dai lavori degli anni Novanta fino a una nuova video installazione commissionata per l’occasione.
Sebbene il concetto di confine abbia sempre avuto un ruolo cardine nella pratica artistica di Doherty, per la prima volta viene messo esplicitamente al centro di un suo progetto espositivo, con l’intento di rivelarne la complessità e i numerosi risvolti politici, sociali e psicologici. Questo avviene, non a caso, in un momento storico in cui la tematica dei confini è di un’attualità sempre più stringente non solo in Irlanda e nel Regno Unito, a seguito dell’uscita di quest’ultimo dall’Unione Europea, ma anche a livello globale in un’epoca segnata da migrazioni e pandemie.

Non è previsto un momento inaugurale causa restrizioni indicate dalle misure preventive alla diffusione del Covid-19. Come precisato dal nuovo DPCM, le mostre sono aperte nel rispetto di tutte le norme di sicurezza, ma sono sospesi talk, eventi e visite guidate fino al 24 novembre 2020.

 

FMAV – Palazzina dei Giardini
Corso Cavour 2, 41121 Modena
Orario
Mercoledì, giovedì e venerdì: 11-13 / 16-19
Sabato, domenica e festivi: 11-19
Informazioni
tel. +39 059 2033166 | biglietteria@fmav.org | www.fmav.org

 

 

(3 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: