Dehors Bar e pubblici esercizi, possibili “funghi” e paraventi

Altre Notizie

“Il Gabbiano – Progetto Čechov”, Teatro Storchi. Dall’8 all’11 dicembre

di Redazione Spettacoli Attore, autore e regista, Premio della Critica ANCT 2020 e vicedirettore e coordinatore della Scuola per Attori del Teatro Stabile di Torino dal 2021, Leonardo Lidi si avvicina a uno scrittore a lui caro, Anton Čechov, insieme a un gruppo di tredici attori. Prodotto da Teatro Stabile dell’Umbria, Emilia Romagna Teatro ERT […]

DIVERGENTI. Festival Internazionale di Cinema Trans. Premiati i vincitori della XII edizione

di Pa.M.M. Con la premiazione dei vincitori si è chiusa nella serata di sabato 3 dicembre presso il Cinema Lumière di Bologna, alla presenza dei giurati e degli organizzatori, la dodicesima edizione di Divergenti l’unico festival cinematografico in Italia, e uno dei pochi in tutto il mondo, interamente dedicato alla narrazione e rappresentazione dell’esperienza trans. […]

Incidente mortale sul lavoro, dichiarazione del sindaco Lepore

di Redazione Bologna “Apprendo con dolore dell’incidente occorso oggi a Bologna a un lavoratore, che ha perso la vita cadendo dal tetto di un capannone, precipitando all’interno dell’edificio a causa del cedimento di una vetrata. Esprimo il mio cordoglio e quello della città alla famiglia e agli amici della vittima. Sul posto si sono recati, appresa […]

Massimo Dapporto e Antonello Fassari al Teatro Duse, con il “Delitto di via dell’Orsina”

di Redazione Bologna Una commedia nera con un ingranaggio drammaturgico perfetto, fatto di trovate, energia e divertimento, tra clownerie e astrazioni beckettiane. Dal 9 all’11 dicembre (venerdì e sabato alle ore 21, domenica alle 16) approda al Teatro Duse di Bologna ‘Il delitto di via dell’Orsina’ uno degli atti unici più noti di Eugène-Marin Labiche, […]

“La Congiura / Giulio Cesare” dall’opera di Shakespeare le tracce degli intrighi politici che arrivano fino a oggi

di Redazione Spettacoli Giulio Cesare, l’uomo e il politico, dove il personale si confonde con il pubblico, e dove gli intrighi e le strategie per affossare l’amico-avversario gettano ombre sinistre sulla politica contemporanea. La regista Laura Angiulli rilegge il grande classico shakespeariano in “La congiura / Giulio Cesare”, di cui ha curato anche la drammaturgia, per la […]

Condividi

0Shares





di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Città

 

Iter semplice e veloce per chiudere su tre lati i dehors e riscaldarli con lampade o “funghi”. La procedura “smart” via e-mail è pensata per gli esercenti che hanno usufruito della possibilità, concessa in deroga, di allestire dehors come sostegno per le problematiche generate dalla pandemia.

Nella consapevolezza che potrebbero arrivare ulteriori limitazioni da un nuovo Dpcm, il Comune di Modena, integrata l’ordinanza relativa a “disposizioni urgenti, temporanee ed eccezionali inerenti al sostegno delle imprese di pubblico esercizio”, ha comunque organizzato una modalità “snella” per le richieste di autorizzazione, dandone comunicazione diretta agli interessati.

Il messaggio ai gestori di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande aderenti alla manifestazione d’interesse per l’ampliamento di occupazione di suolo pubblico, avvisa che, per favorire l’utilizzo dell’area concessa con proroga fino a fine anno, sarà possibile installare – oltre a tavolini, sedie e ombrelloni – anche elementi riscaldanti come funghi, lampade e paraventi trasparenti autoportanti e non fissi al suolo, in vetro o plexiglass (consentiti anche per un più ordinato distanziamento e controllo tra aree per le sedute e aree limitrofe adibite a passaggio pubblico).

Chi è interessato a installare i paraventi deve inviare una comunicazione in via semplificata a dehors@comune.modena.it allegando i dati relativi all’attività (nome, cognome, denominazione pec e un contatto telefonico); la planimetria proposta dal Comune (per ampliamento Covid) con l’indicazione di dove saranno posizionati i paraventi; descrizione e caratteristiche del paravento (se possibile scheda tecnica); documentazione fotografica; assenso dei frontisti per l’installazione (nel caso l’area di ampliamento per Covid sia stata concessa davanti ad altre attività commerciali o condomini (per installare i paraventi è necessario un nuovo assenso dei proprietari).

L’installazione sarà autorizzata, sempre nel rispetto delle misure anti Covid-19 da Dpcm, con risposta veloce via mail. Nel caso in cui non sia possibile l’autorizzazione si verrà contattati entro dieci giorni dal ricevimento della comunicazione.  I paraventi autorizzati potranno essere installati al massimo su tre lati e non potranno superare l’altezza di 1,80 metri. Per informazioni si può telefonare allo 059 2033603.

Chi è interessato a installare i paraventi deve inviare una comunicazione in via semplificata a dehors@comune.modena.it allegando i dati relativi all’attività (nome, cognome, denominazione pec e un contatto telefonico); la planimetria proposta dal Comune (per ampliamento Covid) con l’indicazione di dove saranno posizionati i paraventi; descrizione e caratteristiche del paravento (se possibile scheda tecnica); documentazione fotografica; assenso dei frontisti per l’installazione (nel caso l’area di ampliamento per Covid sia stata concessa davanti ad altre attività commerciali o condomini (per installare i paraventi è necessario un nuovo assenso dei proprietari).

L’installazione sarà autorizzata, sempre nel rispetto delle misure anti Covid-19 da Dpcm, con risposta veloce via mail. Nel caso in cui non sia possibile l’autorizzazione si verrà contattati entro dieci giorni dal ricevimento della comunicazione.  I paraventi autorizzati potranno essere installati al massimo su tre lati e non potranno superare l’altezza di 1,80 metri. Per informazioni si può telefonare allo 059 2033603.

 

(3 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservatir, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: