Il potere come l’immaginano i sovranisti melosalviniani (con contorno di estremismi) è questo?

di Giancarlo Grassi #Politica twitter@gaiaitaliacom #Sovraniasmi

 

Narrando di fantapolitica e cercando di entrare nelle inutili teste [cit.] che popolano il mondo politico italiano, ci troviamo a chiederci – nostro malgrado e contro il nostro stesso buon senso, ammesso di averlo – se la foto che segue corrisponde all’ideale di democrazia illiberale o di nuovi quadri del potere che immaginano i sovranisti italiani, quelli che si sono convertiti al sovranismo illiberale prevedendo che il presidente pel di carota avrebbe aperto ampi spazi di illiberalità nei quali scorrazzare come vitelli gaudenti.

 

 

Se è ciò che vogliono hanno il dovere di dirlo. Perché potremmo anche essere all’inizio di un momento storico in cui, nonostante per sei lustri si siano sopportati onorevoli [sic] con corna in testa, scudi e sogni frustrati di perenni erezioni, sarebbe il tempo di tornare a quella giacca e cravatta, in ogni consesso, che nelle inutili teste [cit.] di cui sopra dovrebbero essere simbolo di serietà, compostezza, professionalità e di uomini tutti d’un pezzo (è evidentemente un punto di vista sessista, ma non è una cosa che ci siamo inventati noi).

Se è ciò che vogliono hanno il dovere di dirlo anche e soprattutto perché è ora di smetterla di raccontare balle alla gente solo per farsi votare, e c’è da sperare che la eco che giunge dagli USA e dai fatti che sono accaduti, un vero e proprio 11 settembre interno, faccia riflettere tutti coloro che hanno creduto che la democrazia sia un giocattolino con il quale fare ciò che si vuole, anche grattarcisi i testicoli.

 

 

Questa destra orribile che fa appello ad ignoranza, creduloneria, così spudorata da raccontare di avere ricevuto un mandato dagli extraterrestri, così spudorata da brandire crocifissi e simboli sacri in sfregio al sincero sentimento religioso di molti; questa destra irrispettosa dei diritti di tutti coloro che a quella destra irrispettosa rifiutano di fare capo – e sono la maggioranza; questa destra bugiarda, affarista, incapace, antica e corrotta che continua a mantenere il potere riesumando cadaveri per mantenere lo status quo; questa destra che ha sposato tutti gli illiberalismi possibili per la quale più sono fandonie più vengono brandite come verità deve trasformarsi, perché di una destra normale e non contagiata dai virus del populismo più becero che strizza l’occhio e seduce chi crede alla terra piatta e ai pedofili assassini che succhiano il sangue ai bambini, chi predica l’orrore ai vaccini e si riempie di droghe, chi se la prende coi medici e schianta di alcool a tutte le ore, c’è bisogno. Di una destra sana, ripulita da condannati, riciclati, opportunisti, neofascisti che pensi al paese e non ad alleanze trans-nazionali in nome di un disegno che non conoscono nemmeno loro.

Se il potere che i sovranisti de noantri vogliono è quello delle foto che vedete ce lo dicano, ce lo dicano in fretta. Lo dichiarino. Siano onesti con chi li voterà e con chi no.

 

(8 gennaio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: