12.6 C
Sassuolo
14.6 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità

CRONACA

Pubblicità

FIORANO MODENESE

“Cime tempestose” raccontato a Fiorano Modenese

Domenica al Centro Culturale di via Vittorio Veneto con Tina De Falco, Franca Lovino e Gen Llukaci [....]

Il mistero del liceo classico

EMILIA-ROMAGNA

HomeBologna CronacaLa Polizia di Stato arresta sull’Autostrada A13 Bologna-Padova

La Polizia di Stato arresta sull’Autostrada A13 Bologna-Padova

Colpo grosso della Polizia di Stato nella mattina di ieri, sull’autostrada A/13, quando nell’ambito dei mirati controlli predisposti dalla Polizia Stradale dell’Emilia Romagna, una pattuglia della Sottosezione Polstrada di Altedo, mentre procedeva al controllo di un veicolo industriale presso il casello di Villamarzana/Rovigo sud, notava arrivare dalla superstrada Transpolesana una vettura Peugeot 208 di colore rosso con lo specchietto retrovisore sinistro completamente distrutto ed altri danni alla carrozzeria, immettersi in autostrada in direzione Bologna transitando a forte velocità dalla barriera autostradale ivi posta.

I poliziotti si ponevano all’immediato inseguimento del suddetto veicolo, notando che lo stesso anziché fermarsi alle intimazioni di alt accelerava la propria corsa per tentare di sottrarsi al controllo, tanto da costringere la pattuglia a richiamare i rinforzi, che giungevano poco dopo, per costringere il veicolo a fermarsi alla piazzola di sosta posta al km52+300, dove gli Agenti procedevano ad effettuare il controllo dei documenti dell’autista e del veicolo.

I poliziotti procedevano ai consueti controlli e alla perquisizione del mezzo di iniziativa in ragione del comportamento dell’autista della Peugeot, un uomo classe 2002 di nazionalità italiana, il quale aveva dato risposte contraddittorie agli Agenti, facendo così nascere il forte sospetto che potesse nascondere qualcosa di illecito a bordo del proprio veicolo. I dubbi degli operatori della Polizia di Stato si rivelavano esatti in quanto nel bagagliaio dell’auto trovavano un grosso borsone da spesa al cui interno erano custoditi quattro grossi involucri avvolti in plastica termosaldata marchiati in modo da dissimularne il vero contenuto, che invece si rivelava essere marijuana per un peso lordo complessivo di 4,648 Kg.

Il soggetto è stato quindi arrestato per il reato, in ipotesi accusatoria di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e messo a disposizione della Procura della Repubblica di Rovigo, la quale ha richiesto la convalida dell’arresto e la misura cautelare degli arresti domiciliari.

 

 

(22 settembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



LEGGI ANCHE