Liliana Segre Cittadina Onoraria di Modena il prossimo 19 dicembre

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #LilianaSegre

 

La senatrice a vita Liliana Segre diventerà cittadina onoraria di Modena. Lo ha annunciato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli giovedì 12 dicembre, aprendo il dibattito in Consiglio comunale sull’ordine del giorno proposto dai gruppi di maggioranza (Pd, Sinistra per Modena, Modena solidale, Verdi) sul “Contrasto all’odio razziale, solidarietà alla senatrice Liliana Segre e richiesta di avviare il percorso per conferirle la cittadinanza onoraria”.

“In vista della discussione di questo documento – ha spiegato Muzzarelli – io e il presidente del Consiglio Fabio Poggi abbiamo scritto alla senatrice per sondarne la disponibilità e lei ci ha risposto in maniera sollecita ed entusiasta dicendo che la proposta la ‘onora’ e per lei è ‘motivo d’orgoglio’ diventare cittadina onoraria di Modena”.

Il sindaco ha quindi ricordato la manifestazione di Milano “L’odio non ha futuro” dove oltre 600 sindaci italiani si sono stretti attorno alla senatrice a vita, sopravvissuta al campo di sterminio nazista di Auschwitz e oggi sotto scorta a causa di ripetute minacce antisemite.

“Dobbiamo riaffermare i valori della libertà, dell’uguaglianza e del rispetto alla base di ogni società democratica – ha aggiunto Muzzarelli – per ribadire la necessità di fare memoria di ciò che è avvenuto e trasmetterla alle nuove generazioni, per contrastare odio e razzismo e fare in modo che tutto ciò non avvenga più”.

Anche Lega Modena ha presentato durante la seduta un ordine del giorno di solidarietà alla senatrice Segre chiedendo di avviare il percorso per conferirle la cittadinanza onoraria.

L’ordine del giorno della maggioranza è stato approvato con il voto anche del Movimento 5 Stelle e l’astensione di Lega Modena, Forza Italia e Fratelli d’Italia-Popolo della famiglia. L’ordine del giorno di Lega Modena non è stato approvato: ha ottenuto il voto anche di Forza Italia e Fratelli d’Italia-Popolo della famiglia e Movimento 5 Stelle, l’astensione di Fabio Poggi e il voto contrario dei gruppi di maggioranza.

Il presidente del Consiglio comunale Fabio Poggi, sottolineando come ci fosse comunque un giudizio unanime sul conferimento della cittadinanza onoraria (le distinzioni tra i gruppi hanno riguardato soprattutto le valutazioni sulla commissione nazionale per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza), ha annunciato che la delibera sarà discussa e votata nella seduta di giovedì 19 dicembre. La senatrice a vita ha già anticipato che non potrà essere presente, ma invierà un indirizzo di saluto e di ringraziamento.

 

(12 dicembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: