Modena, sessanta aree ortive a cittadini e assopciazioni

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Sociale

 

Prosegue il percorso di assegnazione degli orti in vista della riapertura, attualmente infatti tutte le aree ortive della città, sia gli orti per anziani che gli orti urbani, come i parchi e i giardini pubblici, sono chiuse per il contenimento della diffusione del Covid-19 e gli “ortolani” non possono per alcun motivo accedere ai terreni che coltivano.

Intanto, pero, è stata stilata la graduatoria degli assegnatari degli orti urbani realizzati dal Comune di Modena in un’area di via Capuana. Sono 69 le richieste giunte all’assessorato Politiche sociali per partecipare all’assegnazione dei 60 orti. Nelle piazzole si potranno coltivare fiori, ortaggi, piante officinali a uso personale, famigliare, associativo, ma non a scopo di lucro, secondo le modalità previste dal Regolamento approvato dal Consiglio comunale.

Al bando potevano partecipare i cittadini residenti nel territorio comunale con età tra i 18 e i 54 anni che non disponessero di altri appezzamenti di terreno coltivabili, giardini e orti (categoria A), oltre a cooperative sociali e associazioni, enti (categoria B).

Sono 68 le domande pervenute da parte dei cittadini (categoria A) e di queste 65 sono state ritenute idonee. Per la categoria B, sono stati assegnati due orti all’associazione Porta Aperta e due sono rimasti in disponibilità all’amministrazione in accordo con il Centro Stranieri, nell’ambito dell’appalto di servizi, che potrà utilizzarli per progetti che coinvolgeranno i richiedenti asilo.

La graduatoria degli assegnatari delle domande idonee per la categoria A, stilata in base ai titoli preferenziali e alla data di presentazione della domanda, è on line sul sito Internet del Comune (www.comune.modena.it).

 

 

(1 aprile 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: