8.8 C
Sassuolo
13.8 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità

CRONACA

Pubblicità

FIORANO MODENESE

Libri per la scuola di arabo di Fiorano Modenese

Donati dal Rotary di Sassuolo per i 70 studenti dell’attività didattica portata avanti dall’associazione “L’alba degli angeli”, provenienti da tutto il distretto ceramico [....]

Il mistero del liceo classico

EMILIA-ROMAGNA

HomeCopertinaPresentata la stagione di riapertura del Teatro Carani

Presentata la stagione di riapertura del Teatro Carani

È stata presentata questa mattina presso Paggeria Arte e Turismo di Sassuolo la stagione 2024 del Teatro Carani di Sassuolo, la prima dopo quasi dieci anni di chiusura che parte a stagione quasi finita, ma una rielezioni val bene un ritardo.

La stagione conta dieci appuntamenti nei nove giorni di inaugurazione e cinque gli spettacoli della stagione di prosa. Tra i protagonisti: Nek, Alberto Bertoli, Claudio Bisio, Massimo Ghini, Paolo Ruffini, Gli Oblivion, Mario Perrotta, Geppy Gleijeses, Compagnia della Rancia, Paolo Fresu, Enrico Rava, Sarah Jane Morris, Omar Sosa, MM Company.

Il teatro, originariamente inaugurato nel 1930, è stato chiuso in seguito ad alcuni cedimenti nel 2014. La Fondazione Teatro Carani, costituita per l’occasione, l’ha poi rilevato, interamente ristrutturato, rinnovato negli impianti e nel confort e poi donato al Comune di Sassuolo, mantenendone la gestione per 9 anni.

Il cartellone della riapertura prevede due rassegne: “Sassuolo Alza il Sipario”, che coinvolgerà direttamente le moltissime anime, associazioni e artisti della città in più di una settimana serrata di appuntamenti in cui la comunità sarà protagonista, e la stagione di prosa 2024, che vede in programma cinque titoli di grande rilievo. Tutti gli artisti, le artiste e le associazioni della rassegna Sassuolo Alza il Sipario hanno generosamente scelto di esibirsi gratuitamente per sostenere la riapertura e dare il proprio contributo alla rinascita del teatro, una scelta popolare per una stagione che deve garantire un rilancio.

Il tanto atteso taglio del nastro si terrà durante la cerimonia di inaugurazione, insieme all’Amministrazione Comunale e tutta la città, in programma per la mattina del 2 marzo. Alle 21:00 dello stesso giorno toccherà a Nek, celebre cantautore di Sassuolo acclamato a livello internazionale, salire per primo sul palco del Carani per l’emozionante concerto della riapertura.

Il fitto calendario di appuntamenti è solo all’inizio. Nel pomeriggio di domenica 3 in scena lo spettacolo per famiglie “Clown in libertà” di Teatro Necessario, a seguire nel foyer si terrà un aperitivo in musica a cura del Circolo Amici della Lirica Sassuolo con Claudia Rondelli al pianoforte, Claudio UghettI alla fisarmonica e la voce di Valentina Medici.

Lunedì 4 è invece il cinema a tornare protagonista della sala di via Mazzini con una serata a cura di Ennesimo Film Festival dal titolo “Il Re(gista) è nudo”, che promette un viaggio nella storia della settima arte tra i film in cui il protagonista è proprio il cinema stesso.

Luca Silingardi sarà invece la guida della serata di martedì 5 marzo insieme a Forum UTE, Circolo Culturale Artemisia Gentileschi, Associazione Culturale “Gian Paolo Biasin”, Non è Colpa Mia per “Genius Loci”, una rassegna in cui proprio i sassolesi ripercorreranno le vite di eccellenti sassolesi del passato.

Spazio di nuovo al cantautorato mercoledì 7 marzo con “Due voci intorno al fuoco”, un emozionante dialogo virtuale e in musica tra Alberto Bertoli e il padre Pierangelo.

Per la giornata internazionale della donna dell’8 marzo uniscono le forze le associazioni locali per “Basta mimose! – Atti di lotta gentile”, mentre il 9 marzo è la musica classica a prendersi il palco del Carani con un “Ouverture – Musica e voci per il  Teatro Carani”  a cura di Amici della Lirica Sassuolo, Corale G. Puccini, Accademia Filarmonica di Sassuolo della Scuola Corale G. Puccini. 

Domenica 10 marzo la settimana inaugurale si conclude con un doppio appuntamento. Alle 11:00 Non Solo Gospel Choir e Corpo Bandistico La Beneficenza ripercorreranno le colonne sonore dei più bei film di sempre con “Tra le note del cinema”, mentre alle 17:30 il Carani si trasforma in un dancefloor per “Carani Lounge”. In quest’occasione la platea, privata delle sedute, ospiterà i dj set dei sassolesi Charlie Ughetti e Andrea Sarti celebrando con un brindisi la fine della lunga settimana inaugurale.

La necessariamente nazionalpopolare stagione inizierà con “La mia vita raccontata maleClaudio Bisio, il 12 marzo (foto in alto). Attingendo dal patrimonio letterario di Francesco Piccolo, lo spettacolo si dipana in una sequenza di racconti e situazioni che, in un continuo, perfido e divertentissimo ping-pong tra vita pubblica e privata, reale e romanzata, racconta “male”, in musica e parole tutto ciò che per scelta o per caso concorre a fare di noi quello che siamo.

Il secondo titolo in stagione, martedì 26 marzo, traspone sul palcoscenico il successo cinematografico di “Quasi Amici”, la storia divertente e toccante dell’amicizia tra Philippe, ricco aristocratico costretto in sedia a rotelle da un incidente in parapendio e Driss, ragazzo di periferia appena uscito da prigione. La versione teatrale vede come protagonisti Massimo Ghini e Paolo Ruffini.

Sabato 6 aprile saranno invece gli Oblivion, irresistibile quartetto canoro, a presentare la loro nuova produzione “Tuttorial – Guida contromano alla contemporaneità”. Dalle tendenze musicali del momento, alle serie TV più blasonate fino ad arrivare alla satira di costume, alla politica e all’attualità, tutto finisce in questo “anti musical carbonaro a metà tra avanspettacolo e dj-set”.

Un gran numero di premi precede la fama di “Un bès – Antonio Ligabue”, spettacolo di Mario Perrotta in scena giovedì 18 aprile. Qui Perrotta offre una delle sue interpretazioni migliori, permettendo al pubblico di avvicinarsi all’anima tormentata del pittore Antonio Ligabue, tra gli artisti più importanti del novecento italiano.

Il 29 aprile chiude la stagione un classico: “Uomo e Galantuomo”, commedia scritta da Eduardo de Filippo che vede in questo allestimento un cast di dodici attori capitanato dal terzetto Geppy Gleijeses, Lorenzo Gleijeses ed Ernesto Mahieux. Meccanismo comico straordinario, narra la storia di una compagnia di guitti scritturati per una serie di recite in uno stabilimento balneare.

La programmazione del teatro è però solo all’inizio. Oltre agli spettacoli già citati, il cartellone si arricchirà di appuntamenti fuori abbonamento come il musical evergreen “Grease” della Compagnia della Rancia che, dopo il Regio di Parma e il Celebrazioni di Bologna, farà tappa a Sassuolo il prossimo 23 aprile. Spazio anche per la danza contemporanea con MM Company, tra le realtà più premiate nel panorama italiano, e per la prima edizione del Sassuolo Jazz Festival. I musicisti che sfileranno sul palco del Carani  sono nomi del calibro di Paolo Fresu, il pianista cubano Omar Sosa, il Quintetto Enrico Rava e Sarah Jane Morris quartet. Spazio anche a rassegne di teatro per i giovani, le famiglie e le scuole. I dettagli degli spettacoli e rassegne fuori abbonamento saranno divulgati a breve.

La biglietteria sarà aperta al pubblico da sabato 9 dicembre presso Paggeria Arte e Turismo in Piazzale della Rosa a Sassuolo. Gli orari: martedì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:30, mercoledì dalle 15:30 alle 19:30, venerdì e sabato dalle 9:00 alle 13:00. Biglietteria online su www.teatrocarani.it.

Rinasce il Teatro Carani, che rinasca anche la cultura in città è una scoperta tutta in-progress.

 

(28 novembre 2023)

©gaiaitalia.com | sassuolonotizie.it 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 


LEGGI ANCHE