Senza temere baci diseguali. Donne e uomini tra immagini, mito e parole. Domenica 24 novembre

Altre Notizie

Supporto alla genitorialità, a Bologna attivo un nuovo sportello di consulenza educativa anche per adolescenza e preadoloscenza

di Redazione Bologna È attivo da alcune settimane il nuovo sportello di consulenza educativa rivolto a genitori e adulti di riferimento di adolescenti e preadolescenti promosso da Asp Città di Bologna in collaborazione con il Comune. L’iniziativa, realizzata con il contributo per lo sviluppo e la qualificazione dei Centri per le famiglie e per le […]

Rapina in un supermercato a Bologna

di Redazione Bologna Nel pomeriggio dello scorso 5 dicembre 2022, l’equipaggio di Volante del Commissariato di San Giovanni in Persiceto ha eseguito l’arresto nei confronti di una donna straniera di circa 40 anni per una rapina avvenuta all’interno del supermercato IN’S sito alle porte di San Giovanni in Persiceto. La donna era stata sorpresa dal […]

Meloni è stanca delle “critiche alla manovra”, insomma con le critiche non ce la fanno

di Giovanna Di Rosa La presidente del Consiglio è “stanca delle critiche” alla manovra e trascina Palazzo Chigi sulla pericolosa soglia del come si permettono che è sempre un pessimo segno. Se ci sono critiche ci sono criticità evidentemente, dunque piuttosto che insofferenza sarebbe bene manifestare umiltà, perché chi la bicicletta se l’è cercata poi la bicicletta […]

Condividi

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #NoViolenza

 

Si ispira ad un verso di Patrizia Cavalli – senza temere baci diseguali – il titolo scelto per l’evento che anche quest’anno celebrerà a Modena la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: una conversazione a tre voci tra Annalisa De Simone, Michela Murgia e Lorenzo Pavolini, che si terrà domenica 24 novembre alle ore 18 presso la Fondazione Marco Biagi Modena. L’iniziativa è promossa da Fondazione di Modena ed ERT Fondazione, nell’ambito del progetto ‘Mettiamoci in Pari’, in collaborazione con Comune di Modena e Centro documentazione donna. L’ingresso è libero, fino ad esaurimento posti.

L’incontro è incentrato su una riflessione sulla figura dell’uomo e della donna, a partire dalla mitologia, come culla del pensiero. Per comprendere un dramma come quello della violenza contro le donne, infatti, è importante mettere a fuoco in che modo la nostra società identifichi le differenze tra i sessi, il loro valore sociale, il complesso intrico di ragioni e disfunzioni che la cultura occidentale ha costruito attorno a questi due poli. «Nell’intenzione di incontrare anche i più giovani ascoltatori – spiegano gli organizzatori – abbiamo immaginato una conversazione tra due scrittrici e uno scrittore in cui andare in cerca delle radici del nostro immaginario collettivo, per approdare ad una percezione più equilibrata e aperta alle sfide del presente». La conversazione è arricchita da letture sceniche curate dall’attore Daniele Cavone Felicioni (Compagnia stabile di ERT).

Annalisa De Simone è nata a L’Aquila nel 1983. Laureata in Scienze Umanistiche e in Filosofia, ha esordito con il romanzo Solo Andata edito da Baldini&Castoldi (2013). Nel 2019 è uscito per la collana Passaparola: Le amiche di Jane. Come sopravvivere all’innamoramento con Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen.

Michela Murgia, sarda, 47 anni, è scrittrice e conduttrice radiofonica. I suoi libri (pubblicati in Italia con editori come Einaudi, Mondadori, Salani e Laterza) sono tradotti in 30 paesi.

Lorenzo Pavolini è nato a Roma nel 1964. Ha pubblicato diversi romanzi, tra cui Accanto alla tigre (Fandango, 2012, finalista Premio Strega) e L’invenzione del vento (Marsilio, 2019). Dal 1998 collabora con Rai Radio3 curando le trasmissioni “Ad alta voce”, “Wikiradio”, “Pantheon” e “Zazà”. Si definisce un “fiancheggiatore di progetti teatrali”.

 

 

(22 novembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: