Zaia parla di neonati uccisi da un batterio e Salvini si ingozza di ciliege. Il Sindaco Menani vuol dire qualcosa?

Altre Notizie

Le celebrazioni del Giorno della Memoria a Scandiano

di Redazione Scandiano La mattina del 27 gennaio le celebrazioni del Giorno della Memoria a Scandiano. Prima della commemorazione ufficiale, il sindaco Matteo Nasciuti ha lucidato la pietra d’inciampo dedicata a Guglielmo Corradini, antifascista e partigiano scandianese deportato e ucciso a Mathausen, in piazza Spallanzani. Con lui anche un parente di Corradini, Luca Basenghi, con la figlia […]

La Rocca di Scandiano in rosa per onorare il Giro d’Italia

di Redazione Sport Mancano 100 giorni alla partenza del Giro d’Italia 2023, qualcuno in più alla prima storica partenza di tappa da Scandiano, il 16 maggio nella frazione che condurrà i ciclisti a Viareggio. Nella serata del 26 gennaio l’amministrazione comunale ha dato appuntamento davanti alla Rocca a tutte le ciclistiche scandianesi per dare ufficialmente il […]

Condividi

di Giancarlo Grassi #Maiconsalvini twitter@gaiaitaliacom #Maiconlalega

 

Eccola la grande umanità del tribuno col rosario in mano che si affida a tutti i santi. Mentre Zaia parla di bambini morti uccisi da un batterio, lui si ingozza di ciliege fino a schiattare incurante di ciò di cui si sta parlando e di chi lo riprende. Però si sputa i noccioli nel pugno, come un vero signore. Un atteggiamento vergognoso.

Lo show inizia al minuto 2.31″ del video e denuncia Salvini che mangia fino all’ultimo secondo con una voracità impressionante e poi applaude come se avesse ascoltato con interesse ciò che Zaia aveva da dire. Il linguaggio del corpo non perdona però Salvini, che non riesce nemmeno a fingere di essere interessato a ciò che veniva detto.

Per la cronaca Zaia stava parlando di un’infezione all’Ospedale di Borgo Trento a Verona, dove almeno tre neonati sono morti a causa di un batterio, il Citrobacter. Sono piovute le critiche sul comportamento – inqualificabile, al di là del comportamento dell’uomo che si qualifica da sé e da diversi anni – di Salvini, critiche giustificatissime alle quali lui ha risposto con un tweet che peggiora ulteriormente la sua già precaria situazione.

 

Insomma Matteo Salvini è sempre se stesso. Lui fa le figuracce ed è colpa degli altri. Del resto anche verso le vittime del Covid-19 parole di umana compassione dal capo Comico della Lega ne sono arrivate poche. A proposito di questa irrilevante [sic] questione sarebbe bello conoscere l’opinione dell’eccellentissimo Sindaco Menani e della sua giunta di baciapile votati alla giustizia sociale, come vi ricorderà questa bella storiella sulle elemosine e sui registri informali per segnalare chi fa la carità, e sempre dalla parte degli ultimi.

Non vorremmo essere costretti a pensare, nel caso di mancata censura di siffatto comportamento, che per Menani la coerenza tra ciò che si dice e ciò che si fa non abbia nessuna importanza…

 

 

(16 giugno 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: