Arresti in provincia per furti e spaccio

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Cronaca

 

Nella serata dello scorso 24 maggio militari della Stazione Carabinieri di Nonantola hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 31enne di nazionalità marocchina (già gravato da pregiudizi di polizia) per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. I militari della Stazione, nell’eseguire una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del giovane, lo sorprendevano mentre tentava di occultare gr. 300 di hashish (suddivisa in 3 confezioni) all’interno di uno sgabuzzino del condominio di uso promiscuo nel tentativo di evitare la diretta riconducibilità del possesso dello stupefacente alla propria persona.

Arrestato, è stato quindi tradotto presso la casa circondariale di Modena.

Nella stessa serata, militari della Stazione Carabinieri di Ravarino hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 61enne italiano (a sua volta gravato da pregiudizi di polizia) per furto in abitazione, dopo essere stati chiamati ad intervenire su richiesta di un abitante del luogo che aveva sentito dei rumori nella propria abitazione. I militari sorprendevano l’uomo all’interno dell’area cortiliva mentre un complice, alla vista dei militari, si dava alla fuga a bordo di furgone, riuscendo a far perdere le proprie tracce. Il 61enne era in posesso di parte della refurtiva (una collana ed un orologio in oro per un valore stimato di circa 1.000 €). Altra refurtiva (due orologi in oro) veniva recuperata e restituita all’avente diritto. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza di questo Comando in attesa del rito direttissimo.

 




 

(25 maggio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 

 

 





 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: