Candidato leghista in vasca con sigaro e idromassaggio: il Truce ha un rivale interno

di Daniele Santi #Maiconsalvini twitter@gaiaitaliacom #Calabria2020   Il Truce ha ufficialmente un rivale interno: un uomo che lo batte per cattivo gusto, protervia, esibizionismo da guappo e presenzialismo fotografico – e non scendiamo in campo politico, ché a battere il Truce per preparazione non ci vuole una gran preparazione. Un altro di quelli che diventano virali loro malgrado. La foto in effetti pare denunciare uno scatto rubato ed assai poco sembra avere a vedere coi selfie di salviniana memoria che, nonostante lui non voglia, fa purtroppo scuola. L’uomo, il candidato leghista alla Regione Calabria, è tal Alfio Baffa, che si riprende in tutta la sua poco attraente nudità, dita grassocce a stringere un sigaro che richiama altri sigari che non sono quelli di Fidel Castro e atteggiamento che sembra suggerire “Tanto perché voi sappiate chi votate” con vasca da bagno nella quale immergersi, schiuma, carnagione fin troppo rosa per essere vera e beveraggio d’uso alle spalle. Insomma il giusto relax “dopo essere stato” scrive Il Riformistaalla manifestazione del Capitano leghista a Roma, a piazza San Giovanni”. Poi, non si sa come, il video finisce in rete, di qua e di là, c’è il fotogramma che anche noi pubblichiamo a il Baffa qualcosa deve pur dire e lo dice da leghista: “In merito al video che mi sta rendendo famoso” [sic] “mi chiedo: un bagno in vasca fa notizia perché i candidati delle altre liste non sono molto ‘puliti’? O forse è una questione di buon gusto? Perché in quel caso ci tengo a scusarmi: non si può bere del rhum in un bicchiere di plastica!”, un messaggio di rara, anzi rarissimo lucidità politica.   (10 gennaio 2020) ©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata              
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: