Edema Maculare Diabetico, all’Ospedale di Sassuolo screening precoci e terapie tempestive

Altre Notizie

A Vignola “Dulan la sposa” di Melania G. Mazzucco, il 6 dicembre

di Redazione Spettacoli Scritto per Radio3 RAI nel 2001 da Melania G. Mazzucco e premiato al 53° Prix Italia come miglior radiodramma dell’anno, Dulan la sposa arriva sul palcoscenico del Teatro Ermanno Fabbri di Vignola martedì 6 dicembre alle ore 20.30 con la regia di Valerio Binasco, direttore artistico del Teatro Stabile di Torino dal 2018, […]

“Karnival” di Michela Lucenti | Balletto Civile, il 4 dicembre al Teatro Storchi di Modena

di Redazione Spettacoli Dopo il debutto a VIE Festival, Karnival della coreografa e danzatrice residente in ERT Michela Lucenti, prosegue la sua tournée e arriva al Teatro Storchi di Modena domenica 4 dicembre alle ore 16.00. Lo spettacolo è parte della rassegna di danza Carne – focus di drammaturgia fisica, curata dalla stessa Lucenti ed […]

Guida con falsa patente polacca, denunciato un 27enne

di Redazione Cronaca Guidava con una patente apparentemente emessa di recente dalle autorità della Polonia ma non aveva mai vissuto in quel Paese né, tantomeno, ne conosceva la lingua, come è emerso quando gli è stato domandato di leggere un testo in polacco. L’automobilista, un 27enne originario della Costa d’avorio e residente in città, non […]

Open Day al canile intercomunale di via Nonantolana

di Redazione Modena Domenica 4 dicembre il Canile intercomunale di Modena propone un open day per far conoscere la struttura e presentare gli ospiti a quattro zampe in cerca di una famiglia e di una casa. Dalle 10 alle 16, nella struttura di via Nonantolana 1219, i gestori della cooperativa sociale Caleidos e del gruppo Argo, […]

Condividi

di Redazione Sassuolo

Offuscamento della visione centrale, visione deformata, difficoltà nella percezione dei colori e, in alcuni casi, riduzione della visione notturna: sono questi i principali sintomi dell’edema maculare diabetico, una delle principali cause di cecità nella popolazione adulta in età lavorativa (tra i 20 e i 64 anni). In Emilia Romagna le persone con diabete sono 264.000, più di 80.000 hanno segni di retinopatia diabetica e, di questi, oltre 15.000 soffrono di edema maculare diabetico, di cui circa 2500 residenti in provincia di Modena.

L’edema maculare diabetico (EMD) è una grave conseguenza della retinopatia diabetica, una delle principali cause di cecità nei soggetti adulti in età lavorativa e che interessa globalmente almeno il 30% della popolazione diabetica – spiega Enrico Martini, Direttore dell’U.O. di Oculistica dell’Ospedale di Sassuolo spa. L’edema maculare diabetico è una patologia cronica di forte impatto individuale e sociale che può comportare difficoltà nello svolgimento delle attività quotidiane come guidare, leggere, svolgere mansioni domestiche e che può compromettere la capacità lavorativa dell’individuo. Il fatto che si manifesti lentamente fa sì che la diminuzione progressiva della vista, a volte, venga meno percepita. In questa situazione, è importante la tempestività nell’intercettare questa malattia nelle fasi iniziali”.

Oggi esistono terapie farmacologiche che consentono di tenere sotto controllo l’edema e di favorire un miglioramento della funzione visiva compromessa dalla malattia. E la buona notizia è che la diagnosi precoce e l’accesso tempestivo a terapie efficaci possono fare molto.

Negli ultimi due anni, nonostante l’emergenza sanitaria da Covid-19, l’Oculistica dell’Ospedale di Sassuolo ha notevolmente incrementato le attività di screening e al trattamento delle maculopatie tra cui soprattutto la AMD (degenerazione maculare correlata all’età) e la maculopatia diabetica. In ospedale, inoltre, sono stati introdotti nuovi modelli organizzativi dell’attività clinica, con più ampia e proficua collaborazione tra le diverse figure professionali dell’équipe. Il ‘centro’ ha inoltre implementato nuovi schemi di somministrazione dei farmaci intravitreali (come il “treat and extend”) e dei  controlli tra e dopo i cicli di iniezioni, ha inserito nuovi farmaci a più lunga durata d’azione, ha razionalizzato e semplificato il percorso del paziente da sottoporre ad iniezione e da ultimo, grazie ad una virtuosa e lungimirante collaborazione con l’Azienda USL di Modena, e al generoso contributo di partner industriali, ha realizzato un nuovissimo Ambulatorio chirurgico situato in contiguità con gli Ambulatori dell’Oculistica e dedicato alle iniezioni intravitreali, utilizzando tecnologie come le cappe a flusso laminare che consentono di lavorare in una struttura snella ed efficiente e con alti volumi (5-6 pazienti l’ora) senza creare assembramenti e nel rispetto di altissimi standard di sicurezza. Ciò ha consentito di aumentare il numero di pazienti trattati di circa il 10% nel 2020 rispetto al 2019 e di oltre il 20% nel 2021 rispetto all’anno precedente.

 

(22 febbraio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: