“La domenica non si va a scuola”, da martedì 15 ottobre al via alla vendita degli abbonamenti 2019\2020

di Redazione, #Modena twitter@modenanewsgaia #Spettacoli

 

Ritorna l’ormai consolidato appuntamento con “La domenica non si va scuola”, la rassegna dedicata alle famiglie e ai bambini promossa da Emilia Romagna Teatro Fondazione. I quattro appuntamenti che si snodano al Teatro Storchi fino al 9 febbraio 2020 costituiscono ormai un imprescindibile appuntamento per ERT e Conad, entrambi attivamente impegnati a offrire alle famiglie un’importante occasione di crescita e condivisione, dando voce a un teatro capace di emozionare allo stesso tempo grandi e piccini. Da martedì 15 ottobre prende avvio la campagna abbonamenti della nuova stagione 2019/2020: a partire da questa data è possibile sottoscrivere un abbonamento ai quattro spettacoli, mentre da martedì 29 ottobre è possibile acquistare i biglietti per le singole rappresentazioni.

Questi gli spettacoli della rassegna: primo appuntamento domenica 15 dicembre alle ore 16.30 con Enrichetta dal ciuffo, della compagnia Teatro Perdavvero. Ispirato alla celebre favola di Charles Perrault, lo spettacolo mette in scena la storia dell’incontro fra Enrichetta dal Ciuffo, una bambina tanto brutta quanto intelligente, e Clemente Beldente, un bambino al contrario molto bello ma con lo sguardo perso nel vuoto. L’incontro fra i due cambierà per sempre i loro destini…

Si prosegue poi il giorno dell’Epifania, lunedì 6 gennaio, sempre alle ore 16.30, con Marco Polo e il viaggio delle meraviglie tratto da Il milione di Marco Polo. Un percorso teatrale sul tema dell’esplorazione, del meraviglioso e della conoscenza messo in scena da Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus.  Domenica 19 gennaio, sempre alle ore 16.30, appuntamento con Albero dell’albero: Fabio Bonvicini e Gianluca Magnani mettono in scena un concerto per bambini di musiche e canzoni della tradizione popolare tosco-emiliana tratto dal libro-cd Albero dell’albero e altre storie, pubblicato da Corsiero Editore nel 2017. Chiude la rassegna domenica 9 febbraio alle ore 16.30 Rodarissimo della compagnia Teatro dell’Orsa: fantasia, immaginazione e creatività sono i protagonisti di questo spettacolo ispirato a Favole al telefono, Tante storie per giocare e La grammatica della fantasia di Gianni Rodari. In scena i più famosi protagonisti delle fiabe di Rodari prenderanno vita accompagnati dal pianoforte.

Informazioni: Ufficio Teatro Ragazzi e Giovani tel. 059.2136055; teatro.ragazzi@emiliaromagnateatro.com; www.emiliaromagnateatro.com

 

 

(14 ottobre 2019)

@gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 




 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: