La giunta leghista fa marcia indietro e cancella le multe a chi fa l’elemosina

di Redazione #Sassuolo twitter@sassuolnewsgaia #Maiconsalvini

 

Il gruppo consigliare del Partito Democratico di Sassuolo (Mo) plaude alla decisione della giunta leghista delle denunce a chi faceva la carità e delle liste di proscrizione per chi la elargiva nonostante i divieti, che ha visto il Trump de noantri, capitolare e decidere di cancellare l’orrenda ordinanza.

“Dopo due mesi, le pressioni della società civile e dell’opinione pubblica ci hanno aiutato a raggiungere l’obiettivo che ci eravamo posti. Nel Consiglio Comunale di ieri sera sono stati completamente abrogati i due commi che prevedevano la punibilità e la multa per chi fa la carità. Una modifica al regolamento della Polizia Municipale che aveva fatto di Sassuolo, ancora una volta in negativo, un caso nazionale” scrive il Partito Democratico in un comunicato stampa giunto in redazione. “Abrogati a malincuore: perché il sindaco continua a dire che invece era una proposta giusta, che punendo la carità si combatte il degrado e si scoraggia il racket. Ma se fosse davvero così” continua il comunicato “come mai da tante parti si sono levate azioni di protesta? Come mai sono state raccolte migliaia di firme contro questa decisione? Firme che il sindaco in consiglio ha messo addirittura in dubbio che ci siano davvero… Se era così convinto, perché ha fatto marcia indietro? Forse perché si prendono decisioni sull’onda del momento, senza una programmazione seria, per inseguire un facile consenso. O forse perché si è accorto, il sindaco, che la gente non era dalla sua parte, e che soffiare sulla paura del povero, in tempi di così grave crisi, non paga. Abbiamo un’idea diversa di comunità civile” chiosa il PD. “La tutela del decoro, che è un valore, per noi non coincide con il tentativo di nascondere la povertà e le fragilità”.

 

(30 giugno 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: