26.5 C
Comune di Sassuolo
mercoledì, Agosto 4, 2021
HomeComune di SassuoloLo striscione per Giulio Regeni era "impolverato", meglio toglierlo. Capolavori di un...

Lo striscione per Giulio Regeni era “impolverato”, meglio toglierlo. Capolavori di un Sindaco

di Redazione #Sassuolo twitter@ERgaiaitaliacom #Politica

 

Il neoeletto sindaco di Sassuolo ha cominciato da subito a far vedere di che pasta è fatto: intanto il problema della città sono diventati gli stranieri nei giorni di mercato, prontamente allontanati – un po’ come fanno sotto i colonnati di San Pietro dove al sorgere del sole fanno sfollare i senzatetto che poi tornano nottetempo per dormire, ed hanno il coraggio di chiamarlo “decoro” – e poi una lettera che trasudava onnipotenza che al sol vergarla ha risolto [sic] un problema di blackout impedendo ad ore di ladri famelici e di potenziali violentatori seriali di invadere Sassuolo, ed ora è toccato alla memoria di Giulio Regeni. Impolverata come lo striscione che dal 2016 (troppo tempo!) era esposto all’esterno del palazzo comunale.

Troppa polvere è indecorosa, per chi ha il coraggio di chiamarlo “decoro”, così meglio toglierlo. Si ottengono così alcuni risultati: si restituisce “decoro”, si toglie polvere dalla città, la si usa per seppellire la memoria, e si accontentano gli elettori.

Perde un’occasione il buon sindaco neoeletto dal cuore leghista e dalla narrazione catastrofica: considerando che sono le autorità egiziane che si rifiutano di collaborare per fare chiarezza sulla morte di Giulio Regeni, come è arcinoto, il sindachissimo avrebbe avuto un’occasione giustificata per prendersela per niente gratuitamente come è costume del suo partito, con un governo straniero.

 


 

(22 giugno 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 




 

 

 

POTREBBERO INTERESSARTI
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: