Matteo Renzi: “A Palazzo Chigi c’è un presidente del Consiglio alla volta e si chiama Conte”. E Zingaretti…

Altre Notizie

Venerdì 10 è il Giorno del Ricordo

di Redazione Modena Venerdì 10 febbraio si celebra il Giorno del Ricordo dedicato alle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano dalmata. Modena ha in programma una cerimonia commemorativa al monumento in pietra carsica in piazzale Natale Bruni, dedicato proprio ai Martiri delle foibe, mentre il “Comitato comunale per la storia e le memorie del Novecento”, […]

Giardini Ducali, rimessa a nuovo dei sentieri ghiaiati

di Redazione Modena Cantiere in corso ai Giardini Ducali di Modena per rimettere a nuovo i sentieri ghiaiati, riqualificando la viabilità agli ingressi e l’area intorno ai giochi. L’intervento, che rientra nell’ambito della manutenzione ordinaria del parco, è coordinato dal servizio di Manutenzione urbana del Comune e durerà circa due settimane. La riqualificazione riguarda in particolare […]

Attacco hacker, alzate le difese del Comune

di Redazione Modena In coincidenza con il massiccio attacco hacker rilevato dall’Agenzia per la cybersicurezza nazionale per diverse istituzioni, il Comune di Modena ha alzato il livello delle proprie difese dei sistemi informatici. Al momento non sono stati segnalati attacchi diretti, ma la struttura tecnica del Comune è in stato di allerta e sono state attivate […]

Condividi




di G.G. #Politica twitter@gaiaitaliacom #Governo

 

Mentre infuria la battaglia politica, ecco Matteo Renzi arrivare con una sortita che dice che non tutto è perduto, con Teresa Bellanova che dall’interno del Governo lancia messaggi pacificatori, travestiti da molotov – o forse è il contrario? Il leader di Italia Viva ha detto al TG5 che “A Palazzo Chigi c’è un presidente del Consiglio alla volta e si chiama Conte”, per poi aggiungere “Draghi è una persona straordinaria per questo Paese, e devo dire che ha dato suggerimenti molto giusti (…)  ha detto fate debito, ma fate debito buono per i giovani, per il futuro”.

Parole sante, ma tocca stare a vedere cosa succede in questo gran caos dove tutti vogliono una nuova azione del governo, una nuova spinta, dove tutti vogliono che si faccia presto senza che l’esecutivo salti in aria, ma sembrano perdere tempo. E perderne troppo. Poi Renzi picchia duro: “Qui abbiamo messo più soldi per il cashback in un anno che non per i giovani e l’occupazione nei prossimi sei”. E vai con la benzina…

Nicola Zingaretti, scrive l’ANSA, ricorda che “Sono mesi che il Pd chiede apertamente e lavora per un rilancio dell’azione di governo, in sintonia con tutti gli alleati. La parola d’ordine è costruire, contribuire ad aprire una fase nuova insieme. Rimaniamo contrari a posizioni politiche che risultano incomprensibili ai cittadini e che nel nome del rilancio rischiano di destabilizzare la maggioranza di governo” come da nota stampa approvata dall’elefantiaco apparato del PD.

Alla fine tuonerà tanto che pioverà, se non stanno attenti. E ad uscirne sempre più rafforzato è Giuseppe Conte. E non siamo certi sia ciò che vogliono.

 

(4 gennaio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: