“Più alberi in città”. Hera e Comune insieme per rendere Sassuolo ancora più verde attraverso le stazioni ecologiche

di Redazione, #Sassuolo twitter@sassuolnewsgaia #Ambiente

 

L’attenzione per l’ambiente è al centro di Più alberi in città, la nuova iniziativa promossa dal Comune di Sassuolo e Gruppo Hera che ha l’obiettivo di piantare 50 nuovi alberi. Come? Semplicemente attraverso un maggiore ricorso alle stazioni ecologiche da parte dei Sassolesi.

Per tutto il 2020 Hera donerà alla città un albero ogni 50 nuovi utenti domestici di Sassuolo che conferiranno i propri rifiuti differenziati alle stazioni ecologiche. È questa la sintesi di Più Alberi in Città, iniziativa il cui lancio sarà supportato anche da una campagna sui social network e da un piano di affissioni. In aggiunta a ciò, nel mese di novembre verrà donato un albero ogni 25 nuovi utenti. Con “nuovi utenti domestici” si intendono i privati intestatari di un contratto TARI che nei dodici mesi precedenti non hanno effettuato conferimenti nelle stazioni ecologiche Hera. Tutti i dettagli dell’iniziativa sono disponibili sul sito www.ilrifiutologo.it/alberisassuolo

Perché utilizzare di più le stazioni ecologiche? In primo luogo perché grazie a Più alberi in città si potranno migliorare la qualità dell’aria e mitigare gli effetti negativi dei cambiamenti climatici: le piante infatti contrastano l’effetto “isola di calore” tipico degli ambienti urbani, oltre ad assorbire inquinanti e CO2. Inoltre, dato che ogni albero è in grado di catturare annualmente 100 kg di CO2, una volta raggiunto l’obiettivo le piante donate da Hera saranno in grado di sottrare all’aria 5 tonnellate di anidride carbonica all’anno, che equivalgono a quelle emesse da un’auto che percorra 40.000 km. Anche l’ambiente e il decoro urbano trarranno giovamento da un maggiore ricorso alle stazioni ecologiche: questa buona pratica aiuterà a ridurre il fenomeno dell’abbandono di rifiuti e a incrementare la quantità e la qualità della raccolta differenziata. D’altra parte, le stazioni ecologiche sono l’unica destinazione possibile per diverse tipologie di rifiuto che tutte le famiglie fisiologicamente producono, come ad esempio rifiuti ingombranti, piccoli e grandi elettrodomestici non più funzionanti, lampadine e residui di solventi o vernici. Rivolgersi alle stazioni ecologiche è infine un’abitudine doppiamente vantaggiosa anche per il portafoglio: vantaggiosa per i cittadini, perché il Comune garantisce uno sconto sulla TARI a chi porta i propri rifiuti differenziati presso questi impianti.
Le stazioni ecologiche a disposizione dei cittadini di Sassuolo non sono solo quelle presenti sul suolo comunale: grazie ad un accordo tra i comuni della provincia e all’integrazione dei sistemi informatici, i sassolesi possono recarsi indifferentemente in una qualsiasi delle stazioni ecologiche gestite da Hera nel territorio modenese, e solo nel distretto ceramico ce ne sono 10. Le aperture di questi impianti, molte delle quali previste anche il sabato e la domenica, sono pensate per offrire agli utenti la massima flessibilità di accesso. Il loro elenco, completo di relativi orari e materiali conferibili, nonché degli sconti sulla TARI e delle modalità per accedervi, è disponibile sempre sul sito www.ilrifiutologo.it/alberisassuolo.

 

(28 ottobre 2019)

@gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 




 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: