Riaperti Ponte Alto e Ponte dell’Uccellino. Chi ha subito danni può segnalarlo al Comune di Modena

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #maltempo

 

Sono stati riaperti Ponte Alto a Modena e Ponte dell’Uccellino tra Modena e Soliera, sul fiume Secchia, il cui livello è rientrato entro i limiti, seppur molto lentamente. Rimane invece chiuso il ponte di via Curtatona sul torrente Tiepido, così come il vecchio ponte di Navicello sul Panaro, gestito dalla Provincia.

Il colmo di piena del Secchia è infatti transitato, anche se molto lentamente, nel territorio comunale di Modena e si è spostato nelle zone della Bassa modenese. Rimangono invece alti i livelli di Panaro, Tiepido e Grizzaga con conseguente chiusura del ponte di via Curtatona. Nella giornata di giovedì 21 novembre, il territorio comunale esce dalla fase di allerta rossa per criticità idraulica ma rimane comunque in fase di allerta arancione.

Il Comune di Modena comunica inoltre di avere attivato un indirizzo di posta elettronica per raccogliere segnalazioni di cittadini e attività produttive allo scopo di realizzare una prima stima sommaria dei danni subiti da privati per eventuali opportunità di risarcimento a supporto della dichiarazione di stato di emergenza da parte della Regione Emilia Romagna.

Infatti, in occasione della riunione di martedì 19 novembre del Centro coordinamento soccorsi (Ccs) presso la Sala operativa unica integrata di Marzaglia, l’assessora regionale Paola Gazzolo ha annunciato che il presidente Stefano Bonaccini avanzerà al Governo la richiesta di stato di emergenza.

I cittadini interessati da danni per situazioni di allagamento sono invitati a inviare le proprie segnalazioni all’indirizzo emergenza.novembre2019@comune.modena.it. Nella mail occorre indicare: nome e cognome/nome ditta, indirizzo dell’edificio danneggiato, recapito telefonico, breve descrizione dei danni e stima sommaria dei danni subiti. In questa fase non occorre invece inviare documentazione fotografica dei danni subiti, che deve essere comunque conservata per eventuali future istruttorie. In caso di autonoma attuazione di interventi, si raccomanda di conservare scontrini e fatture relative ai lavori svolti.

 

(20 novembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: