11.4 C
Sassuolo
12.5 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità

CRONACA

Pubblicità

FIORANO MODENESE

Libri per la scuola di arabo di Fiorano Modenese

Donati dal Rotary di Sassuolo per i 70 studenti dell’attività didattica portata avanti dall’associazione “L’alba degli angeli”, provenienti da tutto il distretto ceramico [....]

Il mistero del liceo classico

EMILIA-ROMAGNA

HomeBolognaVendeva alcolici a minori, esercizio chiuso dal Questore

Vendeva alcolici a minori, esercizio chiuso dal Questore

Il Questore della provincia di Bologna ha emesso un provvedimento di sospensione dell’attività a carico di un locale situato in via Petroni, per somministrazione di bevande alcoliche a minori. Il provvedimento è stato emesso a seguito di una verifica condotta congiuntamente dal personale della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Bologna e dalla Polizia Locale di Bologna – Reparto di Polizia Commerciale.

Nello specifico, nell’ambito di un servizio volto al contrasto del fenomeno della somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche ai minori, gli agenti accertavano che ad una ragazza minorenne erano stati serviti superalcolici senza che le fosse stato chiesto alcun documento che dimostrasse la maggiore età. Nel corso di precedenti controlli, inoltre, erano stati individuati soggetti pregiudicati, sia stranieri che italiani. Al fine di tutelare i minori e garantire l’ordine e la sicurezza pubblica nella zona, il Questore di Bologna ha deciso di adottare il provvedimento di sospensione dell’attività ex art. 100 T.U.L.P.S. per la durata di giorni 20.

Tale provvedimento è volto a garantire la sicurezza dei cittadini, tutelare i minori e garantire il rispetto della legislazione di pubblica sicurezza in un’area che, soprattutto nei fine settimana, è densamente frequentata da giovani. La decisione del Questore riflette l’impegno delle autorità locali nel proteggere i minori e garantire l’ordine e la sicurezza pubblica nella città.

Informa un comunicato stampa.

 

 

(11 ottobre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



LEGGI ANCHE