19 C
Sassuolo
24.2 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità

CRONACA

Pubblicità

FIORANO MODENESE

EMILIA-ROMAGNA

HomeSassuolo PoliticaGiornata Internazionale dell’infermiere, i candidati City Lab di Sassuolo con i professionisti...

Giornata Internazionale dell’infermiere, i candidati City Lab di Sassuolo con i professionisti della Sanità

Pubblicità
Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione Politica

Ieri, 12 maggio, si è celebrata la Giornata Internazionale dell’Infermiere, ricorrenza che ci deve ricordare quanto siano importanti queste figure per la salute pubblica di una comunità. E così due candidati consiglieri della Lista civica City Lab a sostegno del candidato Matteo Mesini, hanno voluto dedicare un pensiero ai loro colleghi, visto che la professione che svolgono è proprio quella dell’infermiere.

“La recente e dolorosa pandemia – ha commentato Annalisa Lasagni – ha mostrato a tutti noi e in maniera del tutto evidente come questa figura sia fondamentale. Tuttavia, pur essendo la spina dorsale dell’assistenza sanitaria, l’infermiere spesso vive una forte svalutazione economica e reputazione. Oggi la Federazione delle Professioni Infermieristiche (FNOPI) lancia lo slogan Nutriamo La Salute, il quale ben rappresenta il concetto che interpreta come linfa vitale della sanità la figura dell’infermiere. Noi sottoscriviamo il messaggio e lo ribadiamo con forza. Vogliamo ringraziare tutti gli infermieri che quotidianamente guidano i percorsi di salute, prendendosi cura dei pazienti e delle loro famiglie nel rispetto della loro dignità”.

“Sul nostro territorio vediamo centinaia di professionisti impegnati non solo negli ospedali ma anche nei più svariati luoghi di cura – sottolinea Gabriele Bedini – come presso la nostra Casa della Comunità, dove sono impiegati infermieri specializzati e professionisti coinvolti nelle dimissioni protette che si affiancano alla famiglia nel momento faticoso del rientro a domicilio. Da infermiere che opera da anni presso l’Hospice di Albinea “Madonna dell’Uliveto” posso testimoniare come il servizio di assistenza infermieristica domiciliare sia un vero pilastro della cura dei pazienti, e in quest’ottica una buona amministrazione può fare molto. Va poi menzionato tutto il care specifico della Salute Mentale che fa capo al CSM, dove infermieri qualificati affrontano stigmatizzazioni e difficoltà. È imprescindibile quindi tornare a prendersi cura della figura infermieristica, cura che può realizzarsi solo se condivisa insieme ad un’amministrazione che tuteli e collabori con questi professionisti”.

In ultimo, per la Giornata dell’Infermiere la presidente della FNOPI Barbara Mangiacavalli ha dichiarato come “abbiamo bisogno di richiamare le istituzioni e la politica sul tema della carenza infermieristica. È un tema di tutti, perché senza infermieri non c’è futuro, senza infermieri non c’è salute, non c’è assistenza per una popolazione sempre più anziana, fragile e sola”. Ricordiamocene.

Così la nota stampa inviata in redazione.

 

 

(13 maggio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



LEGGI ANCHE