11.1 C
Sassuolo
13.1 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità

CRONACA

Pubblicità

FIORANO MODENESE

“Cime tempestose” raccontato a Fiorano Modenese

Domenica al Centro Culturale di via Vittorio Veneto con Tina De Falco, Franca Lovino e Gen Llukaci [....]

Il mistero del liceo classico

EMILIA-ROMAGNA

HomeCopertinaIl Teatro Carani riaprirà nei primi giorni di marzo 2024

Il Teatro Carani riaprirà nei primi giorni di marzo 2024

Dopo gli importanti lavori di restauro, il Teatro di Sassuolo è ormai pronto per la riapertura con un programma dedicato agli artisti sassolesi e una stagione di lancio di livello nazionale.

La riapertura del Teatro Carani di Sassuolo è prevista per i primi di giorni di marzo 2024. Dopo l’acquisto e la riqualificazione strutturale dell’edificio la Fondazione Teatro Carani è pronta a lanciare il nuovo corso del Teatro con una rassegna dedicata agli artisti sassolesi e una mini stagione di qualità.

Per arrivare puntuali all’appuntamento di marzo, slittato di appena 2 mesi rispetto alle previsioni iniziali a causa soprattutto della difficoltà di reperimento dei materiali, procedono senza sosta i lavori di finitura. Il progetto, curato dalla società Enerplan di Carpi, in partnership con lo studio Archea di Sassuolo e studio CGROUP di Formigine, è improntato alla conservazione della struttura e dello stile art déco tipici dell’edificio, che è stato però completamente rinnovato nel comfort e nelle dotazioni impiantistiche e di sicurezza.

Il pubblico del nuovo Teatro Carani ritroverà molti elementi originali, tutti restaurati: la biglietteria, le porte, i pavimenti, le pareti decorative e i grandi specchi e i lampadari di Murano inseriti negli anni Settanta. I pavimenti della platea e delle gallerie saranno invece rifatti in elegante parquet di legno. Vero cuore del progetto di restauro è la dotazione impiantistica. Per il comfort ambientale verrà installato un efficiente impianto di climatizzazione a funzionamento geotermico, che consentirà un efficace ed economico riscaldamento e raffrescamento dell’intera struttura per il suo utilizzo sia in estate che in inverno.

Il rinnovo completo delle attrezzature audio-video digitali ha introdotto strumentazioni di ultimissima generazione che consentiranno lo svolgimento di ogni tipo di spettacoli, oltre alle proiezioni cinematografiche. In particolare, l’acustica è stata curata nei dettagli e ottimizzata per una fruizione ottimale da ogni ordine di posti. Inoltre, in caso di necessità, l’accessibilità ai piani sarà facilitata dalla presenza di un ascensore. Tutto è pronto e pianificato per restituire alla nostra città il suo epicentro culturale e di intrattenimento.

Giusto in tempo per le elezioni amministrative, quando si dice il caso.

 

(10 novembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



LEGGI ANCHE