Oasi faunistica, rinnovata la convenzione tra Comune di Modena e il centro “Il Pettirosso”

Altre Notizie

Andrea Pennacchi, comico geniale, al Teatro Cinema Boiardo il 16 febbraio con “Mio padre – Appunti sulla guerra civile”

di Redazione Spettacoli Domenica 6 maggio 1945, alle 10 e tre quarti, mio padre, nome di battaglia Bepi, mio zio Vladimiro e il tenente degli alpini Stelio Luconi medaglia d’oro al valor militare in Russia scoprono di aver vinto la Seconda Guerra Mondiale. Quando è morto mio padre, mi sono svegliato di colpo, come ci si […]

Bologna, dodici misure cautelari tra appartenenti al Collettivo Universitario Autonomo e Laboratorio Cybilla

di Redazione Bologna Questa mattina la DIGOS della Questura di Bologna ha eseguito su disposizione della locale Procura della Repubblica, nella persona del Procuratore Capo dott. Giuseppe Amato e del dott. Antonio Gustapane, titolare delle indagini, 12 misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Bologna, dott. Claudio Paris, a carico di altrettanti appartenenti del Collettivo […]

“Peng”, al Teatro delle Passioni dal 9 al 12 febbraio 2023

di Redazione Spettacoli Dal 9 al 12 febbraio (giovedì e venerdì ore 20.30, sabato 19.00 e domenica 16.00) prosegue con Peng il percorso Le Passioni allo Storchi, cinque allestimenti che disegnano un filo rosso dedicato al Teatro delle Passioni. Lo spettacolo è allestito direttamente sul palcoscenico su una gradinata con 50 posti, in stretta prossimità […]

Il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano è il primo in Europa con doppia certificazione FSC e PEFC per la gestione forestale sostenibile e i servizi...

di Redazione Bologna In Italia i boschi arrivano a coprire il 37% del territorio: un grande valore che deve però essere gestito in maniera opportuna[1]. È infatti necessario tutelare il patrimonio forestale e arboreo italiano a 360 gradi, tenendo conto dei suoi “servizi ecosistemici”, ovvero i benefici multipli forniti dagli ecosistemi al pianeta e al genere […]

Abusivismo commerciale, la Polizia Locale ha sequestrato 230 pezzi di articoli in pelle contraffatti

di Redazione Bologna Nel corso dei sevizi di contrasto all’abusivismo commerciale, sabato 4 febbraio, agenti del reparto Commerciale della Polizia Locale hanno sequestrato circa 230 pezzi di merce contraffatta in tre interventi: uno in via Montebello e due in via Indipendenza dove, dopo il primo sequestro, alcuni venditori avevano deciso di riposizionarsi. In particolare, un venditore […]

Condividi

di Redazione, #Modena twitter@modenanewsgaia #Notizie

 

È stata rinnovata per altri nove anni la convenzione tra il Comune di Modena e il Centro faunistico “Il Pettirosso” per la gestione dell’oasi faunistica del parco Torrazzi, che ospita gli animali salvati dai volontari. Lo ha stabilito una delibera della giunta, presentata dall’assessora all’Ambiente Alessandra Filippi, che riconferma l’assegnazione del 2010 anche sulla base “del lavoro positivo svolto in questi anni”. Nell’area verde di via Nonantolana si favoriscono la tutela dell’ambiente e della fauna selvatica e la divulgazione della cultura ambientale.

Il provvedimento riguarda lo spazio di oltre 6.700 metri quadrati della zona nord-est del parco, inserita nella superficie complessiva di 60 mila metri quadrati coperti dal Centro, nei pressi del Canile intercomunale. Quest’area, tecnicamente un recinto di biodiversità, è adibita all’inserimento caprioli, istrici, scoiattoli e volatili: esemplari di fauna autoctona che i cittadini e le scolaresche possono osservare nel loro ambiente e in situazioni di sicurezza.

L’intesa non comporta spese a carico dell’amministrazione l’Amministrazione ed è a titolo gratuito per i volontari, che coopereranno col Settore Ambiente, Edilizia privata e Attività produttive del Comune e che si dovranno occupare anche della manutenzione del verde e degli spazi per mantenerne il decoro.

L’oasi faunistica continuerà quindi ad accogliere le visite guidate dei cittadini e i volontari potranno svolgere attività di tutela della fauna selvatica. L’azione del Centro, che dispone di quasi 30 mila metri quadrati di area boschiva, è particolarmente importante per il territorio modenese perché gli operatori e i volontari – personale specializzato e attrezzato per le emergenze – si occupano di soccorrere e tutelare gli animali feriti o in difficoltà, affiancando le istituzioni e le forze di polizia per il recupero e la gestione della fauna, con interventi 24 ore su 24.

Migliaia sono gli animali salvati ogni anno per dare loro una seconda possibilità di vita e di libertà: gli addetti de “Il Pettirosso”, infatti, si prendono cura della fauna prima della liberazione negli habitat ambientali adeguati alle varie specie. Il Centro, dotato di strutture veterinarie e logistiche all’avanguardia, crea inoltre iniziative per formare e informare sulla vita degli animali, per una migliore convivenza e, di conseguenza, una possibile integrazione.

 

 

(2 aprile 2020)

@gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 




 

Share and Enjoy !

0Shares
0

0
0

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: