10.7 C
Sassuolo
11.1 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità

CRONACA

Pubblicità

FIORANO MODENESE

Libri per la scuola di arabo di Fiorano Modenese

Donati dal Rotary di Sassuolo per i 70 studenti dell’attività didattica portata avanti dall’associazione “L’alba degli angeli”, provenienti da tutto il distretto ceramico [....]

Il mistero del liceo classico

EMILIA-ROMAGNA

HomeIl CommentoCinquemila euro per non essere rinchiusi. Anzi no. E’ peggio

Cinquemila euro per non essere rinchiusi. Anzi no. E’ peggio

di Giancarlo Grassi

Titolavamo qualche giorno sulla questione hotspot, migranti e denari sonanti, in maniera abbastanza polemica, che L’Italia “trasforma l’Italia” in un gigantesco Hotspot a pagamento per migranti che non hanno un soldo e ironizzavamo sull’europeismo a rovescio che sembra essere l’asse che unisce Meloni a Von der Leyen che ancora non si sa bene da che parte vogliano andare.

La questione era quella dei famosi 5mila euro per non finire nei CPR che i migranti sarebbero stati costretti a pagare via fidejussione [sic] per la gioia di banche ed assicurazioni che non vedono l’ora di rilasciarle a gente che arriva in pantaloncini e ciabatte che non sa nemmeno come mangiare. In realtà c’è stata la precisazione del governo ed è peggio della prima versione: i 5mila euro verranno chiesti soltanto a coloro che arrivano da paesi sicuri ritenendoli non aventi diritto all’asilo – sapete quanto deve lavorare un tunisino per guadagnare 5mila euro? Sapete in quanto tempo finisce in galera un dissidente in Tunisia? – gli altri, quelli che potrebbero avere invece diritto all’asilo perché provenienti da paesi non sicuri andranno direttamente nei CPR così da non sbagliarsi ed essere sicuri di tenerlì lì “lontani da centri abitati” e in “luoghi perimetrati”.

Perché non c’è niente di peggio del razzismo ideologico spacciato per civiltà.

 

 

(25 settembre 2023)

©gaiaitaliacom 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 



LEGGI ANCHE