Leterina di Natale all’Ill.mo Sindaco Menani

Altre Notizie

“Il Gabbiano – Progetto Čechov”, Teatro Storchi. Dall’8 all’11 dicembre

di Redazione Spettacoli Attore, autore e regista, Premio della Critica ANCT 2020 e vicedirettore e coordinatore della Scuola per Attori del Teatro Stabile di Torino dal 2021, Leonardo Lidi si avvicina a uno scrittore a lui caro, Anton Čechov, insieme a un gruppo di tredici attori. Prodotto da Teatro Stabile dell’Umbria, Emilia Romagna Teatro ERT […]

DIVERGENTI. Festival Internazionale di Cinema Trans. Premiati i vincitori della XII edizione

di Pa.M.M. Con la premiazione dei vincitori si è chiusa nella serata di sabato 3 dicembre presso il Cinema Lumière di Bologna, alla presenza dei giurati e degli organizzatori, la dodicesima edizione di Divergenti l’unico festival cinematografico in Italia, e uno dei pochi in tutto il mondo, interamente dedicato alla narrazione e rappresentazione dell’esperienza trans. […]

Incidente mortale sul lavoro, dichiarazione del sindaco Lepore

di Redazione Bologna “Apprendo con dolore dell’incidente occorso oggi a Bologna a un lavoratore, che ha perso la vita cadendo dal tetto di un capannone, precipitando all’interno dell’edificio a causa del cedimento di una vetrata. Esprimo il mio cordoglio e quello della città alla famiglia e agli amici della vittima. Sul posto si sono recati, appresa […]

Massimo Dapporto e Antonello Fassari al Teatro Duse, con il “Delitto di via dell’Orsina”

di Redazione Bologna Una commedia nera con un ingranaggio drammaturgico perfetto, fatto di trovate, energia e divertimento, tra clownerie e astrazioni beckettiane. Dal 9 all’11 dicembre (venerdì e sabato alle ore 21, domenica alle 16) approda al Teatro Duse di Bologna ‘Il delitto di via dell’Orsina’ uno degli atti unici più noti di Eugène-Marin Labiche, […]

“La Congiura / Giulio Cesare” dall’opera di Shakespeare le tracce degli intrighi politici che arrivano fino a oggi

di Redazione Spettacoli Giulio Cesare, l’uomo e il politico, dove il personale si confonde con il pubblico, e dove gli intrighi e le strategie per affossare l’amico-avversario gettano ombre sinistre sulla politica contemporanea. La regista Laura Angiulli rilegge il grande classico shakespeariano in “La congiura / Giulio Cesare”, di cui ha curato anche la drammaturgia, per la […]

Condividi

di La Lurida #Sassuolo twitter@sassuolnewsgaia #Società

 

Vede Ilustrissimo Sindaco Menani, qvesta qva è una lettera aperta. Lo so che lei cz’à l’abitudine di riczeverle chiuse, mo czi son anche qvelle aperte che la gzente czi risponde. A le lettere aperte. Per intanto czi volevo avgurare buon natale a lei che proclama il lutto czittadino ad ogni funerale  -e cze lo augurio il buon natale con la lettera minuscola tanto lei è uno che capise quando vuol capire – e a la sua gziunta.

Con tanti complimenti per chè non ho mai visto una gziunta così: fare tanto poco e racontare tanto tanto. Per chè ogni uno cz’à le sue abilità, ilustrissimo. Con la lettera minuscola anche qvesto, per chè lei è uno che capise.

Czi voleva proprio uno come lei a la gvida di Sasuolo. Czi voleva proprio uno che dentro di un momento storico dove cz’è il 30 e passa per czento di gziovani che vanno a squola, e non capiscono gnente di matematica – che è poi il far di conto – e ancor meno d’itagliano, cz’avesse il coraggzio di dire al popolo che la preparazzione non conta gnente e che si può essere sindaczi anche se si leggze in pubblico un discorso inavgurando un festival della filosofia qvalsiasi, saltando una riga.
‘Nsomma il mesaggzio è che basta gridarle gziuste e czi si siede anche sulla ‘gognata poltrona del potere. Cosa dicze? Non è micca un gran esempio? Non me lo dica micca a mè, io a lei ilustrissimo non czi darei il voto nemeno sotto tortura, mo’ la magzioranza ha selto così qvindi che si goda il suo sindaco. Ilustrissimo, che sia chiaro.

Ho visto reczentemente che con la sua gziunta gzeniale ha fatto un programma meravilioso di cose di film con poi dei tipi che li spiegano i film, per ché lei ilustrissimo è di quelli che le cose a la gzente cze le spiega, come czi pare a lei mo cze le spiega, e che cz’ha un suczesso de la madonna: mi dicon una ventina di persone a sera, l’anno pasato ‘si rivava un’ora prima per andar dentro… Mo di sicuro son dei maligni, cativi, invidiosi e anche comunisti.
Un po’ come i suoi amichetti del partito verde che lei czi milita dentro che eravate tutti rossi una volta. O quasi. E forse un po’ di fasinazzione cze l’avete ancora dato che lei czi voleva mandare de la gzente rimasta senza lavoro in Russia – lo sa che per quella sua dichiarazione lì son ancora là che ridono, vero? che si sono amazati dal ridere anche i suoi a Roma – e cz’aveva anche detto che lei, se czi sarebbe rimasto lei senza lavoro, sarebbe andato a lavorare anche in Tennessee e, se lo lasi dire, è proprio un pecato che non czi sia andato.
Magari avrebbe imparato l’inglese melio de l’italiano. Non che czi volia un gran sforzo.

Cosa dicze? Che si può sempre far melio? Mo son sicura. Infatti non vedo l’ora di vedere il melio. Son tutta qua che aspetto.

Dunqve, in chiusura, czi augurio a lei e a la sua gziunta, un buon natale, un felicze anno nuovo pieni di risultati maraviliosi come quelli delle serate di film che czi diczevo prima, di cultura con la c e non con la q, e czi auguro anche buona befana che non vorei che qualcuno in gziunta si sentisse trascurato; in chiusura czi consillio, ilustrissimo, a lei e ai suoi, di continuare così come avete fatto fino adesso.

Per chè adesso che czi siam fatti Sasuolo, czi dobiam fare i sasuolesi. Anche se tra il dire il fare cz’è di messo il mare, come ho sentito dire al mercato.

Tutto detto con rispetto. Chiaro.

Cordialmente Sua.

 

 

(22 dicembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: