Sig. Sindaco Menani, siamo quasi al 25 aprile e c’aspettiamo un gran discorso leghista…

Altre Notizie

Supporto alla genitorialità, a Bologna attivo un nuovo sportello di consulenza educativa anche per adolescenza e preadoloscenza

di Redazione Bologna È attivo da alcune settimane il nuovo sportello di consulenza educativa rivolto a genitori e adulti di riferimento di adolescenti e preadolescenti promosso da Asp Città di Bologna in collaborazione con il Comune. L’iniziativa, realizzata con il contributo per lo sviluppo e la qualificazione dei Centri per le famiglie e per le […]

Rapina in un supermercato a Bologna

di Redazione Bologna Nel pomeriggio dello scorso 5 dicembre 2022, l’equipaggio di Volante del Commissariato di San Giovanni in Persiceto ha eseguito l’arresto nei confronti di una donna straniera di circa 40 anni per una rapina avvenuta all’interno del supermercato IN’S sito alle porte di San Giovanni in Persiceto. La donna era stata sorpresa dal […]

Meloni è stanca delle “critiche alla manovra”, insomma con le critiche non ce la fanno

di Giovanna Di Rosa La presidente del Consiglio è “stanca delle critiche” alla manovra e trascina Palazzo Chigi sulla pericolosa soglia del come si permettono che è sempre un pessimo segno. Se ci sono critiche ci sono criticità evidentemente, dunque piuttosto che insofferenza sarebbe bene manifestare umiltà, perché chi la bicicletta se l’è cercata poi la bicicletta […]

Condividi

di G.G., #Ilsassolino

Il 25 aprile è alle porte e anche quest’anno ci aspettiamo un grande discorso del Sig. Sindaco Menani, quel sindaco leghista che è così impegnato a scrivere necrologi e condoglianze da dimenticarsi di governare, che poi a forza di pianti e condoglianze non rimane più il tempo, né l’energia, per vergare due righe di misure sensate.

Poi le ricorrenze incombono, le condoglianze pure, in un piastrellificio a cielo aperto che guarda solo alle glorie passate e queste, irriverenti, hanno addirittura l’ardire di morire in un ultimo afflato di umanità, e si capisce l’angustia del dover addirittura preparare un discorso leghista per il 25 aprile.

Non che sia difficile: Salvini ha già dato il la anche al buon Sindaco Menani che è anche un po’ vostro padre, indicando che i festeggiamenti devono basarsi sulla gioia per le riaperture decise dal governo Draghi, fino alle prossime chiusure, e non tanto sulla liberazione dal nazi-fascismo che si ha la sensazione che in certi settori leghisti morto non sia mai, ma è solo una sensazione, figurarsi se è vero; poi fare discorsi sul 25 aprile leghista non è mica difficile, basta non dire nulla, insinuare qualche facezia sui partigiani, metterci in mezzo Stalin (ma occhio perché la Russia, dove il buon Sindaco voleva far lavorare degli operai esodati – cinquantaquattro, un pullman! – è un terreno scivoloso), inserire due banalità sul covid-19, fare gli auguri di pronta guarigione, rivolgersi al ragazzone che se n’è andato da Sassuolo e dirgli “Io ti aspetto”, due pacche sulle spalle, un ave e un gloria e via al prossimo necrologio. Il periodo storico è favorevole.

Del resto mica si può parlare di Sassuolo che continua a registrare il maggior numero di contagi da Covid-19, Modena esclusa, dati del 19 aprile, tra i paesotti della provincia.

 

(20 aprile 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: