8.8 C
Sassuolo
13.8 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità

CRONACA

Pubblicità

FIORANO MODENESE

Libri per la scuola di arabo di Fiorano Modenese

Donati dal Rotary di Sassuolo per i 70 studenti dell’attività didattica portata avanti dall’associazione “L’alba degli angeli”, provenienti da tutto il distretto ceramico [....]

Il mistero del liceo classico

EMILIA-ROMAGNA

HomeCopertinaIl leghista Menani e la continua manfrina del "segnale Rai"

Il leghista Menani e la continua manfrina del “segnale Rai”

di G.G.

Ricorderanno, lettrici e lettori, la spavalderia con la quale il Sindaco Menani si rivolse alla presidente Rai chiedendole di cambiare mestiere se non avesse risolto il problema della ricezione dei canali Rai ricevendo in risposta, un semplice invito a controllare, con l’aiuto di un tecnico, se le antenne fossero posizionate accuratamente.

Erano altri tempi, la presidente Rai era eletta da un’altra maggioranza, mentre oggi la Lega che gli ha dato gli onori della poltrona sindacale, forse senza sapere bene cosa stava facendo, mica che sia una novità, è di nuovo al governo con i risultati che vediamo dunque bisogna cambiare strategia. Così Menani, e gli augusti consiglieri di maggioranza, hanno l’idea meravigliosa: un protocollo d’intesa che la giunta ha deliberato per vedere di risolvere il problema della ricezione Rai che Menani tira fuori ogni tre per due. Un po’ come le case che si riempivano di ladri, assassini e violentatori a causa dei black out.

Dimentica, il comunicato stampa che racconta di un protocollo d’intesa che non c’è, unitamente a buona parte della stampa locale copia-incolla che deliberare la firma di un protocollo d’intesa non significa che il protocollo sia stato firmato, e infatti la Rai non ha rilasciato comunicati in proposito né dato ulteriori informazioni. Il sedicente protocollo d’intesa si intende volto a una collaborazione tra il Comune di Sassuolo e la Rai per la realizzazione delle iniziative di monitoraggio del segnale televisivo come da delibera n° 275 approvata ieri dalla Giunta del Comune di Sassuolo ed in corso di pubblicazione all’Albo Pretorio.

Manca il punto di vista della Rai, che non è un dettaglio perché, sveliamo un segreto all’entusiasmante giunta sassolese e alla troppo entusiasta stampa amica, i protocolli d’intesa si firmano in due. Come i trattati di pace insegnano. A saperli leggere, certo.

“Finalmente – conclude il Sindaco – dopo tanta insistenza qualcuno in Rai ha preso a cuore il problema con l’intenzione di risolverlo”, ci si chiede chi, a parte lui che notoriamente di gloria non è mai sazio.

La comunicazione sindacale di un protocollo d’intesa fino ad ora a senso unico si conclude con la comunicazione che Sassuolo è “territorio nel quale effettuare il monitoraggio del segnale radiotelevisivo” per procedere alla stipula di un protocollo di intesa in cui entrambe le parti intendono cooperare ad una sperimentazione che si concretizza in attività di monitoring del segnale radio televisivo”. Procedere significa che il protocollo d’intesa ancora non c’è. Certamente ci sarà, ma ancora non c’è. Con buona pace delle testate copia-incolla. Sia detto rispettosamente.

 

(13 dicembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



LEGGI ANCHE